Sfide ad alta quota che saggiano la forza d’animo e la resistenza di chi, per amore e per passione, affronta sentieri scoscesi e fangaie, sterrati battuti dal sole cocente e boschi ombreggiati.

Con l’inverno quasi alle spalle, la magia della corsa in montagna sta per ripetersi sotto le insegne del Trail delle Contrade, il circuito organizzato da Viviana Celano, Alessandro Pellegrino e Nicola Tierno che prenderà il via domenica 3 marzo da Ravello, dove si disputerà il classico Trail “Città di Ravello” (17 km e 1270 metri di dislivello). Un viaggio sentimentale in 14 tappe, da marzo a ottobre, che toccherà tutti gli angoli della Campania, con una gradita divagazione autunnale nel Frusinate per L’anello del brigante. Dopo l’esordio in Costiera Amalfitana, gli amanti della corsa in montagna si ritroveranno la domenica seguente a Palma Campania (Napoli) per l’inedito Tribuk Trail, 21,2 km (dislivello di 920 metri) su e giù dal Monte Sant’Angelo. Una nuova incursione in Costiera per il Trail delle 13 Chiese – che si disputerà domenica 21 aprile a Tramonti sulla distanza di 16 km (dislivello di 700 metri) – prima di un’altra classica del calendario regionale e nazionale: il Trail dei Monti Ebolitani, 14 km e un dislivello di 640 metri, in calendario per il 5 maggio. Dai Picentini ai Monti della Maddalena per il Trail“Madonna di Sito Alto” di domenica 12 maggio: tre percorsi di gara (da 8, 15 e 24 km) disegnati sui pendii che dominano l’abitato di Sala Consilina. La primavera del Trail delle Contrade si concluderà il 9 giugno con la prima delle due prove a cronometro in cartellone, il Solofra Vertikal (6 km e 1200 metri di dislivello). Ancora le montagne irpine faranno da sfondo al settimo appuntamento stagionale: il Trail “Monte Vallatrone” (16 km, 900 metri di dislivello) a Sant’Angelo la Scala, dove si gareggerà il 21 luglio. In fondo alla bella stagione, poi, tutti sui sentieri ai confini tra Campania e Basilicata per il suggestivo Romito Trail del 1° settembre: doppio percorso (18 e 30 km) e l’impareggiabile arrivo nel cortile della Certosa di San Lorenzo a Padula, da quasi un trentennio patrimonio UNESCO. Altre tre puntate nel mese di settembre: si comincia il 14 con il Night Trail della Città Vecchia (11 km e un dislivello di 500 metri) nel centro antico di Caserta. Una settimana dopo (domenica 22), il Trail delle Contrade si sposterà a Sicignano degli Alburni per l’Alburni Trail, che si disputerà sulle distanze di 13,5 e 23 km. Domenica 29, infine, il Trail delle Chiancolelle (18 km e 1100 m di dislivello) a Nocera Inferiore. Come detto in apertura, il circuito si trasferirà nel Lazio per la terzultima prova dell’anno: il Trail L’anello del brigante (14 km, dislivello di 800 metri), che si svolgerà a Roccasecca (Frosinone) il 6 ottobre. Infine, le ultime due gare che assegneranno i titoli regionali di corsa in montagna: domenica 20 ottobre la “prima” assoluta del Trail del Castagno a Scala, ancora in Costiera Amalfitana, su un percorso di 16,5 km (1200 metri di dislivello), il sabato seguente il gran finale con il Tifata Vertikal-Race, 3500 metri da Sant’Angelo in Formis a Capua, nel Casertano. 

Gli atleti potranno concorrere per le classifiche generali del Trail delle Contrade, purché prendano parte ad almeno 8 delle 14 prove in calendario. 200 punti per i vincitori di ogni tappa, ai quali si aggiungeranno bonus assegnati sulla base del chilometraggio di ogni gara e punteggi extra per le due prove a cronometro di Solofra e Capua. Punti supplementari saranno altresì attribuiti a tutti gli atleti che concluderanno non meno di 10 corse, secondo un meccanismo progressivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *