Una sorpresa amara ha colpito ieri mattina i piccoli alunni dell’asilo comunale di Eboli quando a mensa è stato servito un pasto contenente pollo «sospetto». I genitori dei bambini frequentanti l’asilo hanno sollevato dubbi e preoccupazioni sulle condizioni del cibo che, a detta di chi c’era, «era in uno stato di conservazione così pessimo da rendere la carne immangiabile».

La questione ha portato a un’indagine da parte degli esperti dell’Asl di Salerno e delle autorità competenti che cercheranno di stabilire la provenienza della carne, le modalità di conservazione, la persona incaricata della preparazione e quanto tempo sia trascorso prima che il pasto venisse servito nella mensa dell’asilo.

Il sindaco Mario Conte e l’assessore Katia Cennamo hanno rinviato gli impegni istituzionali per recarsi immediatamente in via Francesco Romano, alle spalle della chiesa di San Bartolomeo, dove si trova l’asilo comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *