APPUNTAMENTO SABATO 23 MARZO ALLE 9.30 IN VILLA COMUNALE

SALERNO. Duna Di Sale, associazione di promozione sociale e culturale E.T.S.
promotrice del festival Salerno Letteratura, donerà al Comune di Salerno una pianta di
alloro, legata al mito di Apollo e Dafne che, così come raccontato da Ovidio nelle
Metamorfosi, deve la propria origine alla ninfa che preferì trasformarsi in pianta pur di non
sottomettersi alla bramosia del dio greco.
Sabato 23 marzo alle ore 9.30, l’alloro verrà piantumato all’interno della Villa Comunale
di Salerno alla presenza della vice sindaca nonché assessora alle Pari Opportunità Paky
Memoli, dell’assessore all’Ambiente Massimiliano Natella, della presidente di Duna di
Sale Daria Limatola e di Concita De Luca, vice presidente della Commissione Pari
Opportunità dell’Ordine dei giornalisti della Campania. In questa occasione verrà fatta una
lettura pubblica del mito, a cura di Brunella Caputo.
L’iniziativa proposta da Duna di Sale si inserisce all’interno di un progetto più ampio che
prevede la realizzazione di una App per dispositivi Android e IOS, chiamata “Around
Apollo”, finanziata dal Ministero della Cultura e Invitalia attraverso il bando TOCC –
Transizione digitale organismi culturali e creativi. L’App consentirà di scoprire la città di
Salerno attraverso otto tappe: Museo archeologico provinciale, piazza della Libertà,
Stazione Marittima, Villa Comunale, teatro Verdi (esterno), Giardino della Minerva,
Tempio di Pomona, San Pietro a Corte. Ad ogni tappa corrisponderà un diverso
contenuto multimediale, audio o video, inedito e originale, che verte intorno a uno dei

diversi aspetti del dio Apollo, dando al contempo spazio al racconto delle origini greco-
romane della città e del suo splendore medioevale.

Il contenuto realizzato per la Villa Comunale sarà costituito da un video girato all’interno
del teatro Verdi nel quale, ridando corpo a Ovidio e Dafne, si vuole accendere un’altra luce
sul tema della violenza sulle donne. Questo particolare episodio, infatti, tra i tanti miti che
ruotano intorno alla figura di Apollo, è stato scelto per testimoniare l’impegno di Duna di
Sale e delle istituzioni che hanno inteso appoggiare questa iniziativa, con lo scopo di
sensibilizzare la cittadinanza.
All’incontro di sabato mattina sono stati invitati studenti e studentesse delle secondarie di
secondo grado, che potranno lasciare una testimonianza.
L’evento è patrocinato dalla Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Giornalisti
della Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *