È ancora allarme furti nel Cilento e ad Agropoli. Colpo la sera scorsa in una
villetta di località Madonna del Carmine.
In meno di 48 ore è ancora ALLARME SICUREZZA ad Agropoli.
Da mesi si susseguono furti in case di periferia e non solo, spesso con i proprietari
all’interno delle proprie abitazioni di giorno, di sera, in ogni ora e nel cuore della
notte.
Solo per spirito di collaborazione e non per polemica, vorrei ricordare al Sindaco ed
ai nostri Amministratori che, più volte, da Consigliere Comunale, ho sollecitato
l’attenzione sul problema sicurezza e sorveglianza del territorio.
Ad oggi non risulta nessuna concreta iniziativa intrapresa per fronteggiare questo
fenomeno che oramai sta diventando pericoloso e molto rischioso per la nostra
città che, passivamente, lo subisce.
Come gruppo politico, nei prossimi giorni, sottoporremo e solleciteremo, attraverso
i nostri riferimenti Parlamentari, il Ministero dell’Interno e la Prefettura di Salerno
con una dettagliata relazione sui fatti accaduti negli ultimi mesi e sulle loro
modalità.
Spero che, anche con la piena collaborazione dell’Amministrazione Comunale, venga
richiesto e costituito un tavolo interforze tra Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di
Finanza e Polizia Municipale che, simbioticamente tra loro, stabiliscano un controllo
del territorio radicale, visibile e costante in alternanza tra essi, con servizi di
pattugliamento notte e giorno, per rendere tangibile la presenza delle Forze
dell’Ordine nella città e nelle sue zone periferiche.
Una Amministrazione al Governo della città, ha il dovere di essere attenta e presente
su ogni questione che metta in pericolo la sicurezza della Comunità, ha l’obbligo di
seguire passo per passo l’evolversi di un fenomeno di pericolo e di emergenza
ponendo in essere ogni azione a tutela dei propri cittadini e di chiunque abbia deciso
di viverci.
E’ necessario farsi sentire a gran voce e battersi con ogni forza ed ogni mezzo
affinché questo avvenga.

-Dott. Emilio Malandrino
Coordinatore cittadino Forza Italia – Agropoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *