Al via da questa mattina, con la cerimonia del taglio del nastro, il nuovo servizio micronido
comunale ad Agropoli. Lo stesso è gestito direttamente dal Comune di Agropoli che si avvale
della collaborazione dell’Agropoli Cilento Servizi per la gestione. Si aggiunge al nido
comunale già esistente ma gestito a cura del Piano di Zona S/8 ampliando così l’offerta di
servizi socio-educativi in città. Si svolge all’interno del plesso della scuola per l’infanzia del
Primo Circolo didattico, con ingresso da Piazza della Repubblica. La sede è stata interessata
nelle scorse settimane da lavori di manutenzione sia interna che esterna che lo hanno reso
idoneo allo scopo.
Il servizio, dedicato ai minori di età compresa tra i 12 e i 36 mesi, sarà assicurato dal lunedì al
venerdì dalle ore 8.00 alle 16.00. Si aggiunge a quello già attivo presso la scuola “Mozzillo”,
sita in piazza Mediterraneo e gestito a cura del Piano di zona S/8. Anche in questo caso presto
ci saranno novità che consisteranno nell’espandere il servizio già esistente con due sezioni
aggiuntive che saranno allocate presso l’oratorio “Giovanni Paolo II”, al piano superiore.
Per il servizio gestito direttamente dal Comune nelle scorse settimane si è tenuta la fase di
selezione delle istanze presentate dai genitori dei minori. Sono state in tutto 22 quelle
prodotte. I minori non utilmente collocati, al momento, nella graduatoria stilata (in base ad
ISEE, famiglie mono genitoriali e presenza di altri minori in famiglia) potranno avere accesso
al servizio in caso di rinuncia da parte di chi li precede.
Una importante novità che va a potenziare l’attuale servizio che garantisce l'accoglienza e la
cura del bambino rispondendo alle sue esigenze primarie e ne favorisce la socializzazione,
l'educazione, lo sviluppo armonico, l'acquisizione dell'autonomia attraverso il gioco, le attività
laboratoriali manuali, espressive e di prima alfabetizzazione.
«Attiviamo per la prima volta – afferma il sindaco Roberto Mutalipassi – il servizio
micro nido a gestione diretta comunale. Si arricchisce quindi il servizio socio-educativo in
città, il quale costituisce una realtà fondamentale volta alla formazione e alla socializzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *