đź”´I carabinieri del Reparto Territoriale di Vallo al comando del Tenente Colonnello Sante Picchi, hanno arrestato due giovani, di 27 e 21 anni, di origini marocchine e senza fissa dimora.

 

Sono accusati di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Durante un servizio di controllo del territorio per contrastare i furti che ormai attanagliano il Cilento da mesi, le forze dell’ordine hanno intercettato i due individui ad Ascea Marina, trovando con loro alcuni oggetti appena asportati da un’auto in sosta. Nel tentativo di fuga, il 27enne si è sbarazzato di un coltello a lama seghettata, successivamente recuperato e sequestrato.

Entrambi hanno opposto resistenza attiva ai militari intervenuti, prima di essere definitivamente bloccati.

L’attività investigativa ha rivelato che nella stessa notte i due, dopo aver scavalcato una recinzione, si sono introdotti in un concessionario di auto locale, forzando le portiere di diverse vetture nel tentativo di asportarle.

Gli arrestati, ora sotto accusa per rapina, resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di armi, sono stati trasferiti presso la casa circondariale di Vallo della Lucania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *