Esodo. La A2 e la Statale 106 si confermano tra le più trafficate per il  rientro dalle vacanze

In vista dell’imminente esodo pasquale, Anas ha comunicato la rimozione di 404 cantieri, rappresentanti il 63% del totale, lungo la sua rete stradale e autostradale. Questa decisione mira a garantire una migliore fluidità del traffico e a prevenire eventuali disagi alla circolazione.

Si prevede un significativo aumento del traffico su tutto il territorio nazionale durante l’esodo pasquale. Si stima che circa quattro milioni di persone saranno in viaggio tra oggi e domani per trascorrere le vacanze, con un aumento del traffico del 15% oggi, giovedì 28 marzo, e del 5% domani, venerdì 29 marzo, rispetto alla media settimanale.

Le mete turistiche preferite durante questo periodo rimangono le solite: Toscana, Puglia, Campania e Sicilia.

Per il fine settimana, si prevede una riduzione del traffico a partire da sabato 30 marzo, con variazioni che vanno dal -4% all’8% rispetto a una normale giornata prefestiva. Per la domenica di Pasqua, è previsto un ulteriore calo del traffico, tra il -7% e il -9%. Anche per la giornata di Pasquetta, lunedì 1° aprile, si prevede una riduzione del flusso veicolare di circa il -4% rispetto a un lunedì feriale. Tuttavia, è previsto un aumento degli spostamenti di breve percorrenza verso le località turistiche durante il lunedì dell’Angelo.

Per quanto riguarda i rientri verso le grandi città, ci si aspetta un concentrarsi del traffico lungo le principali direttrici a partire da martedì 2 aprile. Tra gli itinerari più interessati ci sono il Grande Raccordo Anulare e la A91 Roma-Fiumicino nel Lazio, la statale 36 del Lago di Como e dello Spluga nel milanese e il Raccordo Autostradale 10 Torino-Caselle a Torino.

Sono previsti flussi intensi lungo l’A2 Autostrada del Mediterraneo, la statale 1 “Via Aurelia”, la statale 675 “Umbro-Laziale”, la statale 3 “bis Tiberina”, la statale 16 “Adriatica” tra Puglia e Veneto e la statale 7 “Quater Domitiana” in Campania.

Al fine di agevolare gli spostamenti, la circolazione dei mezzi pesanti sarà sospesa venerdì 29 marzo dalle 14.00 alle 22.00, sabato 30 marzo dalle 9.00 alle 16.00, domenica 31 marzo e lunedì 1° aprile dalle 9.00 alle 22.00. Per il controesodo, martedì 2 aprile, il blocco sarà in vigore dalle 9.00 alle 14.00.

Anas consiglia di consultare i bollettini del traffico prima di mettersi in viaggio e di programmare gli spostamenti negli orari di minor flusso.

Il Presidente di Anas ha assicurato che l’azienda sta lavorando per garantire un’esodo pasquale sicuro e fluido. Ha sottolineato che la maggior parte dei cantieri è stata rimossa e che la sorveglianza sulle strade è stata rafforzata. Invita gli automobilisti a guidare con prudenza e a rispettare le regole del codice della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *