L’appello di Angelo Rispoli (Fiadel provinciale): “Chiarezza sul futuro delle maestranze dopo le recenti notizie giudiziarie sul conto dell’azienda”

La Fiadel Salerno, attraverso il suo coordinatore provinciale, Angelo Rispoli, esprime profonda preoccupazione per la situazione occupazionale dei lavoratori impegnati nell’appalto della raccolta e dello spazzamento dei rifiuti nei territori comunali di Montecorice, Lustra, San Mauro Cilento e Prignano Cilento.
Le recenti notizie giudiziarie coinvolgenti la ditta appaltatrice Gf Scavi, infatti, hanno sollevato un elevato stato di apprensione tra i dipendenti impegnati sui territori della provincia di Salerno. Di fronte a questa situazione critica, la Fiadel provinciale chiede ufficiali rassicurazioni sulla stabilità occupazionale dei lavoratori e sollecita un incontro di merito per affrontare e risolvere ogni perplessità.
“È nostro dovere tutelare i diritti e gli interessi dei lavoratori che operano nell’importante settore della gestione dei rifiuti. La situazione attuale genera incertezza e preoccupazione per il futuro occupazionale di coloro che svolgono un compito fondamentale per la comunità”, ha detto.
La Fiadel provinciale, dunque, si impegna a vigilare sulla tutela dei diritti dei lavoratori e a collaborare con le autorità competenti per garantire una risposta adeguata alla situazione emergente. “Chiediamo alle amministrazioni comunali e alle stazioni appaltanti coinvolte di cooperare con noi per trovare soluzioni tempestive e garantire la continuità occupazionale di chi opera nel delicato settore della gestione dei rifiuti”, ha detto Rispoli.
La richiesta di un incontro formale è finalizzata a discutere delle azioni necessarie per preservare la stabilità occupazionale e affrontare qualsiasi problematica che possa insorgere a seguito degli sviluppi giudiziari legati all’appalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *