Gennaro Maione: “I cittadini beneficeranno di un servizio caratterizzato da livelli di eccellenza nella continuità e qualità e delle caratteristiche della risorsa idropotabile erogata”


Il sindaco di Caggiano, il dottor Modesto Lamattina è intervenuto per commentare i lavori di ammodernamento della rete idrica nel suo paese realizzata da Consac: “Ringrazio la società del presidente Gennaro Maione e i suoi collaboratori per tutto quello che stanno facendo non solo nel mio comune ma in tutto il territorio. Rendere efficiente modernizzando una rete idrica vetusta come la nostra non è un’opera da poco. A Caggiano la Consac ha realizzato una condotta di distribuzione su strade di competenza comunale che ha migliorato la funzionalità della rete consentendo un servizio più efficiente e moderno per tutti i cittadini. Consac dimostra di essere sempre un serio e valido partner di noi sindaci intervenendo sempre estrema professionalità”. Per Maurizio Desiderio, Direttore Generale di Consac: “La riduzione del livello delle perdite idriche ed il miglioramento della funzionalità delle reti consentiranno una gestione ottimale della risorsa idrica a tutela dell’ambiente e dei cittadini di Caggiano”. Il Presidente di Consac, Gennaro Maione ha invece sottolineato come “l’individuazione dei tratti di rete da sostituire è il risultato di un percorso metodologico che parte da un’attenta analisi del comportamento della rete, dal controllo delle pressioni, dalla ricerca perdite e da attività che integrano la fase di digitalizzazione con il rifacimento di tratti di rete a più alto grado di obsolescenza. Il contenimento dei costi di manutenzione e gestione permetterà un miglioramento degli indicatori generali di qualità tecnica dell’ARERA ed il raggiungimento degli obiettivi generali della legislazione europea sull’acqua, dell’adattamento ai cambiamenti climatici e della regolazione nazionale di settore. I cittadini beneficeranno di un servizio di fornitura idrica caratterizzato da livelli di eccellenza nella continuità e qualità del servizio e delle caratteristiche della risorsa idropotabile erogata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *