🔴TRA LE NOVITÀ “LA DISFIDA DELLE TAVERNE”

Prenotazioni da record: saranno oltre 500 i figuranti del Corteo Storico che, partendo dallo storico Castello Macchiaroli di Teggiano, si dirigeranno tra ali di folla acclamante verso l’Antico Sedile, per dare vita alla rievocazione del consiglio comunale del 1481 che avviò ufficialmente i festeggiamenti in onore del matrimonio tra Costanza da Montefeltro -figlia del Grande Duca di Urbino- e Antonello Sanseverino, Principe di Salerno e Signore di Diano.
Le tantissime richieste di partecipazione al Corteo Storico pervenute alla Pro Loco Teggiano preannunciano il ritorno al “sold out” per l’edizione 2023 de “Alla Tavola della Principessa Costanza”, in programma i prossimi 11,12 e 13 agosto nella città d’arte del Vallo di Diano.
Il trend è quello delle grandi edizioni della kermesse regina dell’estate salernitana, e a confermarlo è il presidente della Pro Loco Biagio Matera: “Le iscrizioni -annuncia- sono state tantissime, centinaia e centinaia, e quindi quest’anno riproporremo un corteo imponente, come e forse piĂš dei tempi pre-pandemici. SarĂ  ricco di partecipanti e molto spettacolare, con la presenza di sbandieratori, tamburini, saltimbanchi, giocolieri e altre figure storiche”. D’altra parte, riuscire a partecipare in prima persona al Corteo Storico della Principessa Costanza è sempre stato considerato un punto d’onore, e non solo a Teggiano. “È vero -sottolinea Matera- tanta gente vuole partecipare anche oltre i confini regionali, quest’anno è tornata la passione e la voglia di essere protagonisti. Come nel 1481 la storia in un certo senso si ripete, tutti vogliono rendere omaggio alla coppia principesca e divertirsi. Anche partecipando al corteo e rivivendo quei momenti di gloria che videro all’epoca insieme tutti i nobili e i popolani”.
Le Taverne saranno protagoniste di una delle novità di quest’anno: una vera e propria “Disfida delle Taverne”, nella quale proprio il pubblico sarà chiamato a fare da giudice e a decretare la vincitrice. “Anche in questa XXVIII edizione le novità non mancheranno – spiega il presidente della Pro Loco Teggiano – e tra queste c’è l’istituzione di un Premio destinato alla Taverna che risulterà essere la più gradevole per i turisti che parteciperanno alla manifestazione. Vogliamo che i turisti possano esprimersi, anche perché il successo della nostra manifestazione è legato alla loro presenza”.
Nel 1480 Antonello Sanseverino, Principe di Salerno e Signore di Diano, sposò Costanza, figlia di Federico da Montefeltro, il grande Duca di Urbino. Dopo le nozze, i Principi si recarono in visita a Diano (l’odierna Teggiano), dove per l’occasione l’intero feudo organizzò grandiosi festeggiamenti in loro onore, riproposti dalla Festa Medievale per eccellenza organizzata dalla Pro Loco Teggiano.
Percorrendo le antiche stradine di Teggiano si resterà rapiti ed ammirati dalle fedeli ricostruzioni di ambientazioni e vecchi mestieri che faranno da contorno al centro storico cittadino, uno scrigno d’arte che per tre giorni offrirà a migliaia di visitatori tutti i suoi preziosi gioielli. Una atmosfera davvero unica quella che si respirerà tra Chiese (ben 13), Antichi Palazzi, Musei e Opere d’Arte.
“Quest’anno -conclude il presidente Matera- la manifestazione cade proprio nel fine settimana, dal venerdĂŹ alla domenica: ci sono quindi tutte le condizioni per vedere a Teggiano decine di migliaia di persone i prossimi 11, 12 e 13 agosto”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *