🔴Salma sotto sequestro. Due comunità sotto choc, il Cilento e il Vallo di Diano piangono Emma Scorza. La ragazza di 19 anni originaria di Polla è stata trovata priva di vita nel primo pomeriggio di ieri nella struttura turistica di San Mauro Cilento di proprietà della famiglia del fidanzato, originario di Sala Consilina.

La ragazza è stata trovata con una corda al collo. Inutili i soccorsi. Quando il fidanzato è rientrato a casa ed ha fatto la drammatica scoperta per lei non c’era più nulla da fare. Immediatamente è scattato l’allarme. Sul posto oltre ai sanitari sono arrivati i carabinieri della Stazione di Pollica e della Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal tenente colonnello Sante Picchi. Informato di magistrato di turno presso il Tribunale di Vallo della Lucania. Il medico legale Adamo Maiese ha eseguito un primo esame esterno sul corpo della sfortunata ragazza poi la salma è stata posta sotto sequestro ed è stata trasferita presso la sala mortuaria dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.
Si fa strada l’ipotesi suicidio ma non si esclude nessuna ipotesi. La salma infatti non è stata liberata subito e restituita ai familiari ma è a disposizione dell’autoritĂ  giudiziaria . Per far luce sulla morte della ragazza saranno eseguiti tutti gli accertamenti necessari a chiarire l’esatta dinamica della sua morte.
Una giovane e fragile vita spezzata nel cuore della giovinezza. Emma secondo una prima ipotesi avrebbe compiuto un gesto estremo, togliendosi la vita con una corda al collo. Ma la salma è stata posta sotto sequestro. Lunedì il medico legale eseguirà l’esame autoptico per accertare la reale causa del decesso ed escludere il coinvolgimento di altre persone. Emma ieri pomeriggio era sola nella struttura turistica. Il fidanzato aveva raggiunto Acciaroli per delle commissioni al porto. Quando è rientrato si è trovato dinanzi alla drammatica scena. La sua Emma senza vita.
I due ragazzi entrambi originari del Vallo di Diano avevano deciso di spostarsi insieme a San Mauro Cilento dove avevano iniziato a lavorare nella struttura turistica in vista dell’inizio della stagione turistica. La famiglia del ragazzo originaria di San Mauro solo
ventina di giorni fa aveva subito un altro lutto con la morte della mamma. La notizia della morte della 19enne ha sconvolto la piccola comunitĂ  cilenana e il Vallo di Diano.
Emma Scorza era un’anima fragile. Sorridente ma con gli occhi spenti. O quanto meno a intermittenza. PerchĂ© quando si accendeva, così raccontano riempiva una stanza. Tuttavia la sua vita, breve troppo breve purtroppo, ha avuto tanti ostacoli e diverse problematiche. Problemi adolescenziali, iniziati giĂ  intorno ai 14 anni e che ha cercato sempre di superare tra alti e bassi fino al drammatico epilogo. Neanche alcune azioni del genitori per aiutarla purtroppo hanno acceso definitivamente la luce. Figlia di un imprenditore di San Pietro al Tanagro e di una professionista di Polla, divorziati. La 19enne sempre brillante nello studio si era fidanzata da alcuni anni con un ragazzo di Sala Consilina un po’ piĂą grande di lei. Anche in questo caso c’erano stati alti e bassi nel rapporto e da alcune settimane si erano trasferiti nel Cilento anche se la 19enne era stata nel Vallo di Diano nei giorni scorsi. Lei anima fragile era molto amata dai suoi coetanei e quando c’era la possibilitĂ  di stare insieme e con lo spirito giusto era al centro dell’attenzione. Tuttavia tra luci e ombre i suoi giorni non scorrevano sempre nella luce e l’estrema decisione va a dimostrare proprio questo. Immediata la partenza dal Vallo di Diano dei familiari della ragazza per comprendere cosa fosse accaduto. Sul posto ieri anche gli avvocati. Ci sono tante risposte in attesa ma soprattutto tante lacrime che versano i suoi amici e le sue amiche appena saputa la notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *