Il personale della Guardia Costiera di Agropoli nel corso dell’ordinaria attività di pattugliamento via mare del litorale di giurisdizione, ha individuato e sequestrato, una rete da posta della lunghezza di circa 600 metri la quale era posizionata ad una
distanza di circa 500 metri rispetto alla costa in localitĂ  Lago, Santa Maria di Castellabate.
I militari intervenuti hanno constatato che lo strumento da pesca costituiva potenziale pericolo e sicuro intralcio per la navigazione e per le altre attività marittime, in quanto non correttamente segnalato, inoltre lo stesso era sprovvisto della prevista marcatura. Nell’ambito della medesima attività di controllo del litorale, veniva inoltre sanzionato un diportista il quale veniva colto in navigazione nella Zona A (riserva integrale) della insistente Area Marina Protetta.
Il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Salerno, continuerà a monitorare costantemente questo fenomeno, al fine di garantire la sicurezza di tutti i fruitori del mare, la tutela dell’ambiente marino costiero nonché la sostenibilità dello sfruttamento della risorsa ittica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *