🔴Parco del Cilento, Buonomo verso la Presidenza

Scelto da De Luca. Stop a Simone Valiante

“A Roma tanti amici autorevoli avevano manifestato apprezzamento su una mia possibile indicazione ma  il presidente De Luca pare abbia ritenuto di fare altre scelte “. La nomina del nuovo presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, è al centro del dibattito politico in seno al Partito Democratico. Simone Valiante ha affidato ad un post pubblicato su Facebook la sua delusione per quelle che sarebbero le scelte regionali sul successore di Tommaso Pellegrino alla guida dell’area protetta più grande d’Italia. In corsa, quale neo presidente, ci sarebbe Michele Buonomo già presidente regionale di Legambiente ed oggi all’interno del direttivo dell’associazione ambientalista. A sostenere la sua candidatura sarebbe proprio il Governatore Vincenzo De Luca. Per legge il presidente di un Ente Parco deve essere nominato dal Ministro dell’Ambiente che propone una terna di nomi su cui poi deve decidere il presidente di regione. Nel caso del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni sarebbe stato il Governatore a chiedere al Ministro la presidenza per Buonomo. Il mandato di Pellegrino è scaduto il 26 aprile, c’è stata una proroga ma secondo indiscrezioni i tempi per la nomina del nuovo Presidente non sarebbero lunghi. Ogni decisine sarebbe già stata presa, manca solo l’ufficialita. Buonomo al momento preferisce non commentare le indiscrezioni trapelate. Come tutti è in attesa di certezze. La sua candidatura toglie ogni dubbio sugli altri nomi circolati per ricoprire l’ambito incarico. Da Cono D’Elia, ex sindaco di Morigerati e vicepresidente del Parco a Giuseppe Cilento, primo cittadino di San Mauro Cilento, la cui nomina era caldeggiata dal Movimento 5 Stelle.

Ma c’era anche un terzo nome proposto da una parte della politica locale, quello di Simone Valiante, attuale presidente di Consac Ies, manager della sanità pugliese e già deputato del Partito Democratico. Proprio nell’ambito romano Valiante sembrava avere diversi estimatori pronti a sostenerlo presso il Ministero dell’Ambiente, cui spetta l’individuazione del nuovo presidente. Ma probabilmente non sarà così. De Luca avrebbe puntato su un altro Dem. Buonomo come Valiante ha sostenuto De Luca nelle ultime elezioni regionali con una candidatura nella lista del Partito Democratico. Come Valiante non è stato eletto a Palazzo Santa Lucia. Evidentemente il presidente regionale vuole cogliere l ‘opportunità che arriva dal Parco del Cilento per ripagare il suo impegno, consapevole anche del fatto che si tratta di una persona qualificata per l’importante incarico al vertice dell’Ente di Vallo. Tra le lotte di Buonomo in venti anni di Presidente di Legambiente Campania quella per l’introduzione della raccolta differenziata, la realizzazione degli orti sociali e  l’abbattimento degli ecomostri. Sul suo nome non si è alzata alcuna polemica. È stato accolto con soddisfazione anche da Salvatore Iannuzzi presidente della Comunità del Parco “Buonomo è una persona competente e  da sempre vicino al nostro territorio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.