🔴Perse un occhio mentre lavorava sulla Cilentana, giustizia dopo 5 anni

Il tribunale di Vallo  ha condannato a 5 mesi,  Antonio Gravina titolare dell’impresa edile per la quale l’operaio lavorava.

Perse un occhio mentre lavorava sulla Cilentana. Dopo 5 anni l’operaio Carmine Ruggiero ha avuto giustizia. Il tribunale di Vallo  ha condannato a 5 mesi,  Antonio Gravina titolare dell’impresa edile per la quale l’operaio lavorava.

L’incidente risale al mese di ottobre del 2016. Ruggiero era impegnato nel cantiere aperto sulla variante alla strada statale 18,  per intervenire sulla frana presente sul tratto tra Prignano Cilento ed Agropoli. Ruggiero era intento ad utilizzare la trivella quando il motore della macchina si staccò e lo travolse in pieno. Un brutto colpo che gli causò gravi danni al volto e ad un occhio. Lo sfortunato operaio all’epoca 48enne ed originario di Portico di Caserta fu trasportato presso l’ospedale San Luca. Le sue condizioni apparvero subito preoccupanti per lo scoppio del bulbo oculare e le gravi lesioni al seno frontale. Nonostante sia stato sottoposto ad intervento chirurgico, i medici non sono riusciti a salvargli l’occhio. Da allora la sua vita non è stata più la stessa. Sin dal primo momento ha chiesto giustizia. Due giorni fa si è chiuso il processo di primo grado che ha visto quale unico imputato, il titolare dell’impresa edile. Gravina è stato condannato per lesioni colpose a seguito della mancata manutenzione delle macchine utilizzate sul cantiere. “È stata accolta la nostra tesi – ribadisce l’avvocato Giampiero Grassi, legale di Ruggiero – non è stato facile ricostruire i fatti in aula. Dopo l’incidente , solo 5 mesi dopo le autorità si attivarono per le dovute perizie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.