🔴Gioi Cilento: il Consigliere Graziano Barbato interviene sull’ultimo consiglio comunale

COMUNICATO STAMPA


Voglio ringraziare SET TV per l’invito a partecipare alla diretta, invito che purtroppo ho dovuto declinare per impegni professionali nonchè per avermi dato la possibilità di rispondere alle dichiarazioni del Sindaco di Gioi, Dott.ssa Maria Teresa Scarpa ma, soprattutto, di rispondere alle illazioni sul mio operato come consigliere comunale di minoranza che a suo dire cela intento di nascondere responsabilità personali di altri.
Nella seduta del 7 Dicembre 2020 del Consiglio Comunale giunti alla trattazione del punto 6 relativo (tra l’altro) al riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio, gli animi si sono infuocati in seguito alla mia richiesta di prendere visione delle fatture emesse per tali causali. Documentazione, di cui, si badi, già prima del consiglio con istanza del 1.12.2020 avevo fatto esplicita richiesta: “ trasmissione a mezzo pec dei documenti/atti relativi agli argomenti da trattare posti all’ordine del giorno del consiglio comunale previsto ai punti n. 2, 3, e 6” e resa disponibile solo parzialmente.
Dopo la presa visione delle stesse, individuando tra i beneficiari dei mandati di pagamento, l’Ing. Lombardi Luca, cugino di quarto grado dell’attuale sindaco, in sede di discussione e votazione, ho rilevato la sussistenza di un evidente conflitto di interesse e, pertanto, evidenziato e sollecitato il dovere del sindaco di astenersi ove sia portatore, rispetto alla specifica decisione da adottare, di interessi di parenti o affini fino al quarto grado. Sul punto l’art. 78 del TUEL (testo unico degli enti locali) è chiaro “Gli amministratori di cui all’articolo 77, comma 2, devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o affini sino al quarto grado. Inoltre, vale la pena ricordare che con particolare riguardo alla materia del conflitto di interessi nella Pubblica Amministrazione e, soprattutto, tenuto conto della potenzialitĂ  lesiva di una simile situazione nei confronti del fondamentale principio di imparzialitĂ  nell’azione amministrativa (di derivazione costituzionale) nonchĂ© a prescindere dall’effettivo verificarsi di dette interferenze o situazioni condizionanti, la scelta o, se si preferisce,

l’approccio dell’intero sistema normativo è quello reagire arretrando l’applicazione di eventuali divieti o sanzioni già allo stato del pericolo, ferma restando comunque una maggiore severità del legislatore nei confronti di scorrettezze effettivamente verificatesi scaturenti da tali conflittualità assumendo le stesse rilevanza anche in sede penale.
Questo per dire, che un comportamento del primo cittadino di astensione avrebbe dato concretezza a quella trasparenza e responsabilitĂ  di cui tanto si fa portatrice insieme alla sua amministrazione.
Infine, chiarendo che non è questa la sede per approfondire alcune questioni, in relazione, alla presunta erronea procedura per l’affidamento della progettazione da parte dell’Ufficio Tecnico del Comune di Gioi, che avrebbe pertanto comportato un taglio della somma finanziata dalla Regione Campania di circa 25.000,00, fonte dell’attuale debito fuori bilancio, è sufficiente sottolineare che la procedura all’epoca seguita era quelle dettata dalla vecchia normativa in tema di appalti pubblici e che l’allora RUP, dati i tempi ristretti per ottenere il finanziamento fece una negoziazione a cui parteciparono 12 tecnici nonché ch, successivamente alla comunicazione della rideterminazione del finanziamento il RUP, il Geom. Raffaele Barbato e l’allora Sindaco del Comune di Gioi contestarono la procedura di revoca parziale del finanziamento.
Grazie della lettura.
Avv. Graziano Barbato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.