🔴San Luca, nuovi casi positivi tra i sanitari.

A Vallo positivo un commerciante. Tamponi ai bimbi dell’Istituto Pinto

Altri due operatori sanitari in servizio presso l’ospedale “San Luca” sono risultati positivi al covid. I due casi sono collegati alla dottoressa responsabile di una unità che svolge attività anche sul territorio risultata positiva qualche giorno fa. Subito sono stati effettuati i tamponi ai colleghi di lavoro con i quali la donna aveva avuto contatti. Dai test eseguiti due sono risultati contagiati. Il numero potrebbe aumentare nelle prossime ore perché è atteso l’esito di altri tamponi fatti all’interno della struttura ospeliera di Vallo della Lucania. Aumentano dunque i casi nella città vallese.
Questa mattina il titolare di una armeria di Pattano ha informato di essere risultato positivo al tampone e di essere asintomatico. L’uomo ha reso noto il contagio per dare la possibilità a tutti i suoi contatti di sottoporsi a test. Complessivamente, ai sette contagi registrati nei giorni scorsi, si aggiungono i quelli che arrivano dall’ospedale “San Luca” (anche se non tutti gli operatori sanitari contagiati risiedono a Vallo) e il commerciante di Pattano. Intanto questa mattina, sempre a Vallo della Lucania, è stato chiuso l’istituto Pinto, sito centro cittadino. La chiusura è necessaria per eseguire la sanificazione dei locali che ospitano la scuola materna dopo la notizia della positività di una bambina che frequenta la scuola dell’infanzia. La piccola ricenate a nella rete dei contatti di uno dei due casi registrati in bar cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.