🔴Agropoli, struttura Covid: eseguito il sopralluogo dell’Asl: è pronta ma manca il personale

Delegazione dell’Asl anche al San Luca di Vallo

L’ospedale di Agropoli è pronto ad ospitare un covid hospital ma manca il personale. Questo in sintesi quanto emerso a margine del sopralluogo effettuato questa mattina da una delegazione dell’Asl Salerno. L’azienda sanitaria ha avviato un’attivitĂ  di controllo e applicazione di misure per il contenimento del coronavirus. Oggi tappa presso gli ospedali di Agropoli e Vallo della Lucania che compongono insieme un unico Dea di I livello. Per quanto riguarda il “San Luca” è stata accertata la presenza di un percorso di prevenzione giĂ  attivo e di procedure sicure per l’accesso al pronto soccorso. L’ospedale, inoltre, dispone di tre stanze per l’isolamento dei pazienti sospetti e protoccoli per la gestione delle urgenze. Il presidio, comunque, non fungerĂ  da covid hospital vero e proprio, funzione che dovrebbe invece avere quello di Agropoli dove nel marzo scorso furono avviati importanti lavori per la creazione di un reparto interamente dedicato al trattamento dei pazienti affetti da coronavirus, con posti letto di terapia intensiva, subintensiva e degenza. Pronto per l’utilizzo giĂ  dalla scorsa estate, il covid hospital però non è mai entrato in funzione, ufficialmente per l’assenza di pazienti. Ora che l’altro covid hospital della Provincia di Salerno, quello di Scafati, è saturo, Agropoli insieme al Da Procida di Salerno, può essere un valido sostegno per garantire l’assistenza dei pazienti infetti. Ma c’è comunque un ostacolo: manca il personale. Non ci sono medici e infermieri per attivare il presidio ospedaliero agropolese. Solo avviando le procedure per nuove assunzioni Regione Campania ed Asl Salerno potrebbero immaginare la sua attivazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *