🔴Rifiuti speciali pericolosi, arriva l’elicottero per l’ispezione aerea

AL VIA L’INDAGINE AEREA SUL CILENTO PER IL RINVENIMENTO DI INTERRAMENTI DI RIFIUTI PERICOLOSI


Finalmente l’elicottero munito di sensori termici, magnetometrici e radiometrici sta per intraprendere l’esplorazione del sottosuolo cilentano. A comunicarlo il senatore Franco Castiello.

In data odierna mi è stato comunicato dal Ministero dell’Ambiente che nei prossimi giorni inizierà il sorvolo del Cilento con l’ausilio di mezzi aerei specializzati, che avranno l’obiettivo di rinvenire probabili interramenti di rifiuti nel sottosuolo. È una notizia che aspettavamo da tempo e che personalmente ho sollecitato più volte al Ministro Sergio Costa, il quale si è dimostrato sin dal primo momento sensibile a questa delicata questione.

Sono anni che si rincorrono sospetti e testimonianze su probabili e temuti interramenti avvenuti nel nostro territorio, in occasione di opere pubbliche (dighe, strade, ponti, etc.) e, finalmente, grazie al coraggio di persone che non hanno avuto paura di denunciare quel che hanno visto o sentito dire, siamo giunti al punto di partenza di indagini serie e capillari sui nostri territori.

Faccio appello, a chiunque possa fornire notizie utili per l’individuazione di sotterramenti illegali, di comunicare le informazioni necessarie agli organi di polizia giudiziaria favorendo la completezza e l’efficacia delle indagini.

Circa i rifiuti sotterrati per una superficie di 50 mila metri quadrati a Vallo Scalo (Salento) si è in attesa a giorni dei risultati delle analisi dell’ARPAC, che ci riserviamo di rendere noti al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *