🔴Cade dalla barca, si lacera la gamba. Turista 40enne salvato al San Luca

Esce in barca per una giornata di mare finisce all’ospedale San Luca con una profonda lacerazione alla gamba. Brutta avventura per un turista romano di 40 anni. L’uomo ieri mattina era in barca ad Ascea quando è rimasto impigliato con la gamba nella bitta.  È scivolato in acqua rimanendo penzolante e agganciato col retro del ginocchio alla barca. Cadendo  a mare si è lacerato completamente il polpaccio e il retro del ginocchio. Immediatamente sono scattati i soccorsi. I primi a raggiungere la barca sono stati i bagnini del Nardino’s Beach. L’intero staff di soccorso ha trasferito il malcapitato a terra dove ad attenderlo c’erano i sanitari del 118 arrivati in spiaggia con ambulanza territoriale medicalizzata arrivata da Ascea. Il 40enne é stato quindi trasferito   all’ospedale San Luca di Vallo Dove è arrivato con la gamba lacerata. È stato accolto è trattato in Pronto Soccorso. Ad intervenire  il chirurgo vascolare Giovanni Cimino e la dottoressa Francesca Sguazzo. Sono state necessarie oltre due ore ai sanitari per suturare la profonda ferita. Il 49enne è stato ricoverato in chirurgia generale per le prime cure e medicazioni. Comprensibile la paura per la brutta avventura ma le sue condizioni di salute non destano preoccupazione. Tempestivo l’arrivo in ospedale e professionale il lavoro dei sanitari del San Luca .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *