Ex pugile colpisce vigile urbano: due costole fratturate, choc ad Agropoli

Aggressione ad un vigile urbano. La condanna del gesto da parte del Sindaco

Il Sindaco Adamo Coppola e l’intera Amministrazione comunale di Agropoli esprimono vicinanza all’agente della Polizia municipale che ieri sera ha subito un’aggressione, nei pressi di via Granatelle, mentre stava svolgendo attività dì polizia stradale e di vigilanza nei pressi dei luoghi della movida per il rispetto delle prescrizioni anti-Covid19. Il Comune di Agropoli procederà, attraverso i propri legali, a sostenere il proprio dipendente, che ha riportato la frattura di due costole. Da sottolineare l’inaudita violenza dell’aggressore, 48enne con un passato da pugile professionista, che ha dapprima colpito l’agente alle spalle, procurandogli la frattura al costato, per poi darsi alla fuga. Il soggetto è stato identificato. Sono in corso ulteriori attività per perseguire compiutamente le ipotesi di reato consumate.

«Condanno fermamente – afferma il sindaco Adamo Coppola – la violenta aggressione subita dal nostro vigile urbano mentre era nello svolgimento delle sue mansioni. Un gesto indegno che è stato compiuto a danno di un pubblico ufficiale, il quale si è sempre distinto per serietà e professionalità. Mentre auguro una pronta guarigione al nostro vigile urbano, confido che il protagonista di questa vergognosa vicenda, possa venire presto assicurato alla giustizia. La nostra città ha sempre respinto ogni forma di violenza e sempre lo farà».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *