?Dramma a Ceraso, il sindaco Maione: Giuseppe imprenditore altruista ed amico di tutti

?Gennaro Maione: Giuseppe anche nei momenti più difficili per la sua impresa, aveva un unico pensiero, quello di garantire ed assicurare lo stipendio ai suoi dipendenti. Venivano sempre prima gli operai.

Dramma nella comunità di Ceraso. Giuseppe Buonomo imprenditore edile di 56 anni, ieri mattina mentre seguiva alcuni  lavori su un cantiere si è accasciato al suolo. Nonostante gli sforzi per rianimarlo per lui non c’è stato nulla da fare. Probabilmente é stato colto da infarto. La tragedia è accaduta a pochi passi dal centro cittadino. L’imprenditore era impegnato a seguire i suoi operai mentre eseguivano su un cantiere aperto nei pressi della farmacia del paese. L’uomo era titolare di una ditta di costruzioni. Improvvisamente è stato colto da malore. Gli operai ed altre persone presenti hanno fatto immediatamente allertato i soccorsi. Sul posto la centrale operativa del 118 ha inviato una ambulanza della Misericordia di Vallo della Lucania. Ancor prima dell’arrivo dei sanitari l’imprenditore è stato soccorso da un infermiere e da un soccorritore della Misericordia che si trovavano già sul posto in attesa di entrare in farmacia. I due resisi conto della gravità della situazione hanno inizio subito le manovre cardiopolmonari in attesa dell’arrivo dei colleghi. Hanno  fatto il possibile per rianimare l’uomo. Un momento drammatico consumatosi sotto gli occhi impotenti delle altre pettine presenti. La situazione è apparsa grave sin dal primo momento. Il malcapitato all’arrivo dei sanitari è stato intubato è trasferito nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. I sanitari del presidio ospedaliero lo hanno i,mediamente sottoposto alle cure del caso. Purtroppo  per Giuseppe non c’è stato nulla da fare. L’imprenditore si è spento poco dopo il suo arrivo nella struttura sanitaria. Una tragedia per la famiglia Buonomo, un dramma per l’intera comunità di Ceraso. La notizia della morte improvvisa dell’imprenditore, si è diffusa immediatamente nel piccolo centro cilentano, dove l’uomo era molto conosciuto. L’intera comunità si è stretta attorno alla moglie e al figlio. Giuseppe era fratello di Emilio Bonomo architetto,  giornalista e tra i fondatori del Biodistretto Cilento. A nome dell’intera comunità le parole del sindaco di Ceraso Gennaro Maione. “Un dramma che ha colpito l’intera comunità. Giuseppe anche nei momenti più difficili per la sua impresa, aveva un unico pensiero, quello di garantire ed assicurare lo stipendio ai suoi dipendenti. Venivano sempre prima gli operai. Un imprenditore estremamente altruista. Si prodigava molto per gli altri. Era una persona di grande compagnia, sempre disponile ad ascoltare e ad aiutare gli altri. Oggil’ultimo saluto. I funerali saranno celebrati nella chiesa di  San Nicola di Bari. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.