? BANCA DEL CILENTO, DA LUNEDĂŚ 25 MAGGIO RIAPERTURA POMERIDIANA AL PUBBLICO DI TUTTE LE FILIALI

DA LUNEDĂŚ 25 MAGGIO RIAPERTURA POMERIDIANA AL PUBBLICO DI TUTTE LE FILIALI DELLA BANCA DEL CILENTO


“Tutte le filiali della Banca del Cilento di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, a partire da lunedì 25 maggio 2020, saranno aperte al pubblico anche nei consueti orari pomeridiani, tra le 14,45 e le 15,45”. Lo rende noto il Direttore Generale Ciro Solimeno, ricordando che in ogni caso, l’accesso alle filiali è consentito in modo contingentato.
Le operazioni di cassa possono essere effettuate in circolaritĂ  su tutte le filiali della Banca.
In osservanza al DPCM del 26/4/2020, inoltre, l’ingresso e la permanenza in filiale saranno consentiti solo agli utenti provvisti di mascherine protettive.
“Prima di recarsi in Banca –consiglia il Direttore Generale Solimeno- è opportuno chiamare la propria filiale, per verificare il modo migliore per soddisfare la propria esigenza e l’orario per svolgere l’operazione richiesta. Inoltre è sempre utile verificare la possibilità che l’operazione possa essere svolta, semplicemente, da casa. Cogliamo infatti l’occasione per invitare tutti i soci e clienti ad utilizzare gli strumenti che la Banca mette a disposizione per effettuare le proprie operazioni direttamente da casa, senza il vincolo degli orari di apertura al pubblico”.
Si raccomanda, inoltre, di:
• Effettuare prelievi, versamenti contanti e assegni e lista movimenti dallo sportello automatico all’esterno della filiale – là dove presente;
• Utilizzare i servizi digitali del Relax Banking tramite internet o APP – là dove possibile.
In ottemperanza alle disposizioni di legge, al fine di evitare affollamenti, l’accesso alle filiali, è inoltre consentito:
• secondo le indicazioni del personale e per il tempo strettamente necessario ad eseguire l’operazione. Il tutto deve avvenire nel rispetto della distanza minima di sicurezza di due metri sia all’interno sia per coloro che sono in attesa all’esterno. Analoga prescrizione dovrà osservarsi anche con il personale dipendente;
• consegnando una autodichiarazione, nella quale si certifica di essere a conoscenza dell’obbligo di rimanere al proprio domicilio, qualora si accusassero sintomi influenzali (tosse, febbre superiore a 37,5°), e di non aver avuto negli ultimi 14 giorni contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *