?”FELICISSIMA, LA GIOIA DELL’INFERMIERA DI AGROPOLI TORNATA A CASA

“Era felicissima. Dopo 43 giorni ha potuto finalmente riabbracciare i suoi familiari”. I colleghi di lavoro non trovano altre parole per descrivere l’emozione del momento. L’infermiera di Agropoli è tornata a casa. Venerdì sera é stata dimessa dall’ospedale  San Luca di Vallo della Lucania. È guarita non ha più il coronavirus e  dopo l’esito negativo del secondo tampone ha lasciato la struttura sanitaria per far ritorno nella sua abitazione agropolese. Una gioia immensa che la donna non ha nascosto. Anzi l’ha condivisa con i medici e gli infermieri dell’area covid  che nelle ultime settimane l’hanno assistita. Tanti colleghi di lavoro che non le hanno fatto mancare vicinanza e parole di conforto. La donna  era risultata positiva nei  primi giorni di aprile. Dopo i primi sintomi di messa in isolmanento e dopo l’esito del tampone fu ricoverata nell’area covid. Il suo caso si verificó a distanza di pochi giorni dal ricovero dell’altra infermiera originaria di San Mauro La Bruca. Le due donne sono colleghe di lavoro nel reparto di medicina d’urgenza. Non è difficile immaginare che siano rimaste contagiate nei primi giorni dell’emergenza coronavirus quando nel presidio sanitario di  Vallo  sono arrivati i primi casi positivi. Nell’area covid del San Luca sono stati ricoverati, trattati e curati i pazienti  positivi provenienti dai comuni cilentani tra cui Agropoli, Vallo, Sessa Cilento e qualcuno proveniente da Napoli. Dal San Luca ricordiamo sono partiti i primi casi positivi ricoverati al Cotugno di Napoli, dalla biologa di Montano Antilia alla professoressa di Agropoli. Il reparto covid appositamente  allestito per i casi positivi fortunatamente è andato pian piano svuotandosi. Con le dimissioni dell’infermiera  di Agropoli di fatti resta solo un altro caso positivo, l’infermiera di San Mauro La Bruca. Al San Luca dall’inizio dell’emergenza sono stati tre i casi positivi registrati tra il personale in servizio. È degli ultimi giorni l’ultimo caso. Si attende infatti anche la guarigione dell’infermiera di Napoli residente a Casal Velino risultata nuovamente positiva dopo il suo rientro a lavoro. La donna  si trova presso la propria abitazione della località costiera dove tre persone sono già ufficialmente guarite. “Fiduciosi – dice il sindaco Silvia Pisapia –  attendiamo la pronta guarigione anche dell’unica persona ancora positiva al covid”. Nei giorni scorsi è stato il sindaco Romano Gregorio ad annunciare la guarigione dell’unico caso registrato nel comune di Laurino. Da giorni ha raggiunto quota zero casi anche la città di Vallo. Il Cilento dunque tira un sospiro di sollievo. Al momento il bilancio fa registrare molte guarigioni. Nella Città di Agropoli sono rimasti solo tre casi positivi con ventitré guarigioni e purtroppo tre decessi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.