?TURISMO. Matera: “Soddisfazione per i primi provvedimenti a favore del settore turistico

?L’assessore regionale auspica adesso un fondo europeo dedicato al turismo

“Prendo atto con soddisfazione che le misure rappresentate al Governo dalla Regione Campania trovano pieno recepimento nel Decreto Rilancio approvato ieri dal Consiglio dei Ministri”. 

Così una nota di Corrado Matera, assessore regionale alla Sviluppo e Promozione del Turismo, esprime un moderato ottimismo sui primi provvedimenti a sostegno del settore. 

“Per uscire da questa crisi – prosegue l’assessore Matera –  occorre una strategia generale nazionale e comunitaria che all’indomani della fase emergenziale consenta adesso la ripartenza e quindi il rilancio. In questa ottica va visto con favore il fatto che le prime istanze degli operatori, che insieme con gli altri assessori regionali al Turismo abbiamo raccolto e presentato al ministro Franceschini, rientrino tra le misure approvate dal Governo”.

Di seguito le più importanti disposizioni approvate: 

finanziamento a fondo perduto per calo di fatturato; 
credito d’imposta a ristoro delle spese di locazione/fitto ramo d’azienda;  
credito d’imposta per i costi legati alla sanificazione e alla messa in sicurezza del luogo di lavoro; 
abolizione IRAP; 
eliminazione prima rata IMU;
esonero TOSAP e altre misure di sostegno alle imprese di pubblico esercizio;
credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro;
sospensione versamenti previdenziali e scadenze fiscali;
riduzione oneri bollette elettriche;
conferma proroga concessioni balneari al 2033;
misure per l’innovazione tecnologica;
incremento del Fondo di sostegno alle attività economiche nelle Aree Interne;
contributo straordinario per attività ecocompatibili in Zone Economiche Ambientali;
rafforzamento patrimoniale per le imprese di media dimensione;
misure specifiche di sostegno per agenzie di viaggi e tour operator.

Per i lavoratori stagionali: conferma indennità di € 600 per il mese di aprile e di € 1000 per il mese di maggio (anche nel caso di lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nel settore del turismo e degli stabilimenti termali);
prolungamento Cassa Integrazione, Naspi e allargamento platea beneficiari;
bonus vacanze;
contributi attività di promozione turistica;
ristoro alle imprese del settore cultura per perdite derivanti dall’annullamento di eventi;
costituzione fondo per il ristoro ai Comuni per mancata riscossione dell’imposta di soggiorno. 

“È un segnale importante – conclude l’assessore Matera – perché altre misure che richiedevano ulteriore approfondimento saranno oggetto di successivi provvedimenti. In particolare, è in corso di definizione la costituzione di un Fondo europeo dedicato al Turismo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *