?NEGATIVO IL SECONDO TAMPONE DELL’INFERMIERE DI NOVI. NON AVEVA IL CORONAVIRUS L’ANZIANA MORTA OGGI AL SAN LUCA

Due buone notizie oggi per il Cilento. Negativo il tampone eseguito su Gianfranco De Vita, l’infermiere di Novi Velia, che nelle scorse settimane era entrato in contatto con un medico risultato contagiato dal coronavirus. L’uomo, che lavora a Napoli presso il 118, si era così messo in autoisolamento e sottoposto a tampone. Era stata la moglie, un assessore di Montecorice, a renderlo noto. Per fortuna, con il risultato di oggi, è stata esclusa l’infezione. Una buona notizia per le comunità di Novi Velia e Montecorice. Intanto presso l’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania è stato escluso un ulteriore caso di coronavirus che avrebbe potuto avere conseguenze più gravi. Ieri, infatti, era stata ricoverata in isolamento con sintomi sospetti un’anziana ospite di una casa di riposo. La donna è deceduta questa mattina e si è ipotizzato potesse essere affetta dal virus. L’esito del tampone, eseguito dopo la morte, ha però dato esito negativo. Ciò permette di escludere anche il rischio di un focolaio all’interno della RSA di cui era ospite, così come avvenuto in un istituto di Sala Consilina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.