?VIDEO. ASCEA, INCENDIO COLPOSO. BRUCIA LA SCOGLIERA

Video di Alessandro Rizzo

Sarebbe colposa l’origine dell’incendio divampato in località scogliera di Ascea. Le fiamme alte e minacciose sono sono arrivate fino al Sentiero degli Innamorati uno degli angoli più suggestivi e di pregio ambientale della costiera cilentana. Il rogo è divampato nella giornata di venerdì in località “Chiana Torre” e si è esteso fino a Fiumicello. Ad accorgersi delle fiamme i carabinieri della locale stazione durante la loro normale attività di controllo. I militari hanno a loro volto allertato i vigili del fuoco, giunti sul posto intorno alle 15. Le fiamme sembravano spente ma poche ore dopo è giunta una nuova segnalazione. I caschi rossi del distaccamento di Vallo della Lucania hanno dovuto lavorare fino a notte per avere la meglio sull’incendio, difficile da domare considerato che la zona è impervia e difficilmente raggiungibile dalle autobotti dei pompieri. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della Locale Stazione, guidati dal maresciallo Savino Fusco, per scoprire l’autore dell’incendio. Ferma la posizione del sindaco Pietro D’Angiolillo “Innanzitutto – dice – ringrazio i vigili del fuoco che prontamente si sono portati sul posto ed hanno evitato un danno ben maggiore. Poi ringrazio i Carabinieri di Ascea, la Polizia Locale ed le Associazioni di Protezione Civile, che hanno vigilato anche di notte per controllare l’incendio. Le indagini sono in corso e pare che trattasi di incendio colposo. Vedremo, anche ai fini del risarcimento dei danni causati”. Sul posto era presente anche una pattuglia dei Carabinieri di Pisciotta, il personale dell’ufficio urbanistica di Ascea, con l’architetto Raffaele Vaccaro e Alessandro Rizzo. Quest’ultimo, tramite un drone, è riuscito ad intercettare le fiamme, difficili da individuare da terra. Il fuoco si è fermato nell’ultimo tratto del Sentiero degli Innamorati, grazie proprio alla stradina del sentiero che scende dalla penultima pedana (quella su Piano del Cannone) all’ultima (quella in prossimità della Torre del Telegrafo) che ha funto da tratta rompifuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.