Sara Musto: le opere di una giovane poetessa di Vallo su un’antologia dedicata a Ungaretti

Sara Musto, 22 anni, originaria di Vallo della Lucania e studentessa presso la facoltà di Lettere dell’Università di Napoli “Federico II” ha ottenuto una autorevole pubblicazione nell’antologia “M’illumino d’immenso”, a cent’anni dalla pubblicazione dei celebri versi di Ungaretti. A luglio dell’anno scorso la giovane è stata contattata dalla rivista “Poeti e poesie”che si occupa tra le varie attività anche della pubblicazione di giovani emergenti (la rivista è legata alla casa editrice PAGINE). I versi di Sara sono piaciuti alla redazione che ha provveduto a contattarla per chiederne altri in vista di un’eventuale pubblicazione.
“Poeti e poesie” è una rivista internazionale curata dal gigante Elio Pecora. La giovane afferma sulla sua pagina Facebook: “Quando a luglio dello scorso anno sentii la sua segretaria a telefono mi scoppiarono anima e cuore.
Mi sento tremendamente piccola, oggi. Penso a chi non c’è più, ma c’è sempre, che nient’altro mi smuove la penna”. I titoli delle opere sono: “Infinito, chiedi?”, “Le tigri sempre”, “Il tuo naso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *