25 marzo: la festa dell’Annunziata e il santuario della Civitella

Si celebra oggi l’Annunciazione del Signore. Nel Cilento, il santuario dedicato alla “Annunziata” si trova sulla sommità della collina denominata “Civitella”, ubicata nel comune di Moio.

“Ecco! Concepirai un figlio, lo darai alla luce e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo”.
Così 2020 anni fa (almeno se consideriamo la datazione per noi “canonica”) l’Arcangelo Gabriele annunciava alla Vergine Maria che avrebbe portato in grembo il nostro “Salvatore”. “Ecco la serva del Signore, avvenga per me secondo la tua parola”. Dopo queste dolci parole di Maria, l’Arcangelo Gabriele si allontanava. L’annunciazione del Signore è uno degli eventi- cardine della Cristianità, il giorno in cui, -citando il Vangelo- “il verbo si fece carne”.
Nell’antichità questa giornata veniva designata come la concezione di Cristo, ma, con il passare degli anni questa festa diviene di carattere Mariano.
2020 anni dopo questo evento ci troviamo oggi a fronteggiare un’emergenza sanitaria come mai vista fin’ora e oggi più che mai il ricordo di quel “Si” accende la speranza che nostro Signore Gesù Cristo possa ancora una volta salvarci. Cerchiamo la sua mano e lui ce la tenderà.

Nel Cilento, fra le cosiddette “sette sorelle” figura la Madonna della Civitella, l’Annunziata.
Gli scavi sulla collina hanno riportato alla luce mura da terrazzamento costituite da grossi blocchi squadrati, frammenti di tegole, vasi, una porta ad arco e varie fondazioni risalenti al IV sec. a.C. Gli elementi emersi fanno pensare ad un centro fortificato, con funzioni di controllo delle valli convergenti verso il mare di Velia.

Una volta molti pellegrini si recavano a piedi sulla Civitella per pregare l’ottenimento di un buon raccolto, due mesi prima dell’apertura del santuario sul Monte Gelbison.
Riferiscono gli anziani, infatti, che “quando si chiudeva la Civitella si apriva il Monte”, a testimonianza di un anello di congiunzione devozionale che aveva radici nella preghiera di un popolo che non aveva altro mezzo di difesa se non la fede autentica.

Fonte delle notizie storiche sintetiche sulla Civitella: https://www.cilentopark.it/cosa-vedere/moio-della-civitella.htm

Letizia Baeumlin e Nello Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *