Fuga dal nord, controlli a Vallo: I primi numeri

IL COMUNE DI VALLO DELLA LUCANIA, IN ATTUAZIONE AL DECRETO NR. 8 ADOTTATO DAL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA, STA ESEGUENDO CONTROLLI FINALIZZATI A CENSIRE LE PERSONE CHE RIENTRANO NEL TERRITORIO COMUNALE E PROVENIENTI DALLE AREE DI FOCOLAIO DI CONTAGIO, COME INDIVIDUATE DAL DPCM 8 MARZO 2020 CON DECORRENZA DAL 7 MARZO 2020 CI SI RIFERISCE ALLA INTERA REGIONE LOMBARDIA E AI TERRITORIO DELLE PROVINCE DI MODENA, PARMA, PIACENZA, REGGIO NELL’EMILIA, RIMINI, PESARO E URBINO, ALESSANDRIA, ASTI, NOVARA, VERBANO-CUSIO-OSSOLA, VERCELLI, PADOVA, TREVISO, VENEZIA.

AD OGGI SONO STATI EFFETTUATI CONTROLLI SU 18 PERSONE. BUONA PARTE DI QUESTE, MOLTO RESPONSABILMENTE, SI SONO AUTO DENUNCIATE A SETTE DI QUESTE LA POLIZIA MUNICIPALE HA NOTIFICATO L’ORDINANZA NR.8 DELLA REGIONE CAMPANIA E HA INTIMATO ALLE STESSE L’OBBLIGO DI OSSERVARE LA PERMANENZA DOMICILIARE CON ISOLAMENTO FIDUCIARIO MANTENENDO LO STATO DI ISOLAMENTO PER 14 GIORNI.

LA POLIZIA MUNICIPALE RAMMENTA CHE IL PROVVEDIMENTO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PREVEDE L’OBBLIGO DI COMUNICARE IL RIENTRO IN CAMPANIA IN CAPO AL SOGGETTO CHE PROVENGA DA UNA ZONA ROSSA. LA COMUNICAZIONE VA FATTA SIA AL SINDACO CHE AL MEDICO DI MEDICINA GENERALE O AL SERVIZIO SANITARIO TERRITORIALMENTE COMPETENTE. SI RICORDA IN ULTIMO CHE LA VIOLAZIONE ALL’ORDINANZA E’ SANZIONATA
PENALMENTE DALL’ARTICOLO 650 DEL CODICE PENALE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *