VIDEO. CORONAVIRUS, rivolta dei detenuti nel carcere a Salerno

Rivolta questa sera mnella casa circondariale di Salerno una rivolta violenta da parte di circa 200 detenuti della 1 sezione.
I detenuti prendendo a pretesto la chiusura dei colloqui fino al 31 maggio disposta con ultimo decreto del CdM hanno messo a ferro e fuoco l’istitito.
Armati dei ferri delle brande hanno distrutto tutto quello che c’era da distruggere.
Hanno divelto perfino le inferriate dei finestroni e sono riusciti a salire sui tetti insomma una completa devastazione inaudita per il momento che si vive.
Sono giunti rinforzi di Polizia Penitenziaria dalla Regione, le altre FF. OO. hanno circondato l”istituto. Il direttore e comandante ha tentato una trattativa ma è stato allontanato con lo getto degli idranti in possesso dei rivoltosi.
Gli uomini del Corpo in stato di antisommossa aspettano l’ordine di interveniresul posto è presente il Provveditore ed altre Autorità preposte all’Ordine Pubblico. L’Istituto viene presidiato dall’alto da un elicottero dei Carabinieri.
Purtroppo questa rivolta è stata annunciata con numerose denunce parlava di un carcere in mano ai detenuti e questo atto violento ne è la conferma.
Al momento la rivolta è in atto.

L’ampio dispiegamento di forze, fra cui militari del decimo Reggimento Mobile Carabinieri Campania ed elicottero del Nec di Pontecagnano, ha ricondotto alla ragione gli animi dei detenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.