Tentata violenza su minorenne, assolto Rizzo

Non c’è stato alcun tentativo di violenza sessuale sulla minorenne. Francesco Rizzo 37 originario di Cetraro in provincia di Cosenza ma da tempo residente a Vallo della Lucania è stato assolto perché il fatto non sussiste dalla grave accusa.

La sentenza è stata emessa ieri sera dal tribunale di Vallo con il collegio giudicante presieduto dal giudice Mauro Tringali è composto dai giudici Rossella Setta e Alberto Imperiale. Il pm Luigi Spedalieri a conclusione del dibattimento aveva chiesto la condanna a 5 anni per tentata violenza sessuale e porto abusivo di arma. L’avvocato Franco Maldonato legale di Rizzo, in aula ha dimostrato l’inattendibilità delle dichiarazioni rese dalla minorenne.
I fatti risalgono alla fine del 2018, la minorenne di Vallo racconta alla mamma di essete stata bloccata dall’uomo armato di un coltellino , successivamente avrebbe aggiunto che lo stesso sotto la minaccia del coltellino voleva costringerla a subire atti sessuali.

La ragazzina, difesa in aula dall’avvocato Antonella Palladino, sarebbe riuscita a liberarsi approfittando di un momento di distrazione dell’uomo impegnato ad abbassarsi i pantaloni. L’arresto per il 37enne scattó il 9 febbraio del 2019. Da quel giorno è rimasto rinchiuso nel carcere di vallo. Ieri sera subito dopo la sentenza di assoluzione è stato rimesso in libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.