Il Natale delle Meraviglie? Secondo il progetto è stato un “fallimento”

Il “Natale delle Favole” poteva essere un nome molto più indovinato per la manifestazione natalizia organizzata dall’amministrazione agropolese quest’anno.
Finalmente dopo una lunga prassi siamo riusciti ad ottenere il progetto esecutivo del Natale delle Meraviglie 2019, finanziato dalla Regione Campania oltre alle delibere di altri eventi correlati allo stesso.
La finalità era quella di verificare, carte alla mano, se i risultati prospettati dal progetto fossero realmente in linea con l’impatto reale che ha avuto la manifestazione per quanto concerne afflussi turistici, incremento occupazionale e introiti economici delle attività commerciali.

Ecco alcune nostre considerazioni (chi vuole fare le proprie può scaricare il progetto in questione dal link in fondo al post):
1) Il progetto finanziato riguarda solamente le spese per le luminarie natalizie, il concerto del 1 gennaio e le spese di comunicazione. Escluse dal finanziamento regionale sono state organizzate almeno altri 2 importanti eventi, “Agropoli …. m’illumino di Natale” (ovvero il mercatino natalizio e eventi correlati) e la “Il Castello incantato” (ovvero la Casa di Babbo Natale), oltre ad altri micro-eventi organizzati.
2)Tra le location in che verrebbero coinvolte secondo il progetto, oltre al Borgo Antico e il Castello, c’è la Fornace e il Palazzo Civico delle Arti. Sì, avete letto bene… la Fornace, chiusa e abbandonata da tempo.
3) Il progetto sulla carta aveva come prima finalità quella di far diventare Agropoli “capitale campana di scambi artistico-culturali con le nuove realtà Europee (quindi ospitare artisti di provenienza dai vari stati Europei)”. Che dire?
4) La seconda finalità era quella di “attrarre flussi turistici importanti anche in un periodo dell’anno di scarsa affluenza per la Città di Agropoli”. Ottimo.
Vediamo quali erano le stime preventivate…
“Le stime degli organizzatori per le attività (…) si attestano sulle 30 mila presenze nei diversi eventi in programma” con “un incremento dell’8% dei soggiorni turistici rispetto allo stesso periodo 2018” e “il periodo di permanenza sul territorio (…) è prevista in 3 giorni con un incremento di 4 giorni nella settimana di Natale e del primo dell’anno”.
Personalmente, da quanto abbiamo appreso interpellando le due realtà associative degli operatori turistici agropolesi, l’incremento turistico rispetto all’anno precedente è stato intorno allo 0%.
Inoltre le presenze negli eventi da quanto si apprende da alcune dichiarazioni del Sindaco sono state 7 mila per il Castello Incantato, 5 mila per i mercatini e qualche altro migliaio per il Concerto, con un totale di circa 15 mila, quindi molto al di sotto dei 30 mila prospettati
Quindi purtroppo da questo punto di vista le cose sono andate male.

Per finire… il Progetto “Natale delle Meraviglie 2019” è il copia/incolla di quello dell’anno passato. Nessuno sforzo dal punto di vista della progettazione e dell’originalità… ci chiediamo la Regione come l’abbia finanziato. Ci vuole maggiore impegno da parte dell’amministrazione. Bene prendere i finanziamenti, ma ancora più importante poi è spenderli nel modo migliore!

In ogni caso, questo nostro bilancio mira ad analizzare gli errori fatti perché solo ripartendo con obiettività da questi si può provare a migliorare l’anno prossimo… Si riparta dall’eccezionale entusiasmo delle associazioni coinvolte (sempre di più e con più trasparenza), ci si concentri fin dalla fase progettuale all’ascolto delle istanze del territorio e dei rappresentati del commercio e del turismo. Ottimo usufruire dei finanziamenti regionali e/o europei per migliorare gli eventi in città… ma finiamola di raccontare le “favole”!
Agropoli merita più rispetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.