I fedeli di Laurito ad Agira nel segno della devozione a San Filippo

La comunità di Laurito, che da molti secoli venera la figura di San Filippo d’Agira, si è recata in Sicilia, nella città dove il santo, nell’Alto Medioevo, ha svolto la sua missione, per ricevere in dono l’olio della lampada sempre accesa, posta dinanzi alle spoglie del taumaturgo, come simbolo che richiama il fuoco vivo della fede dei suoi devoti. Ogni anno, infatti, l’abbazia di agira, sorta sui resti di un antico monastero basiliano, dona ad una comunità di fedeli la lampada di san filippo. Quest’anno è la volta della comunità del borgo cilentano, fra le poche realtà cristiane in Italia a venerare il taumaturgo italogreco, detto “di agira” per distinguerlo dagli altri santi omonimi. I fedeli cilentani, guidati dal parroco don Aniello Carinci, e dal sindaco Vincenzo Speranza, con emozione hanno ricevuto, nel corso di una concelebrazione eucaristica, il dono dalle mani dell’abate Giuseppe La Giusa per sancire così, nel segno dei valori cristiani simboleggiati dall’olio: la fede, la speranza e l’amore, l’unione fra le due comunità. Ad agosto, poi, saranno i devoti di Agira a giungere nel Cilento insieme ad altri fedeli provenienti dal resto della Sicilia e da Malta, per vivere un significativo momento di fede. San Filippo di Agira è uno dei più popolari santi medioevali, venerato anche nella chiesa ortodossa e dagl’inizi del XIV secolo a Zebbug nell’isola di Malta. Cittadino dell’impero bizantino, a seconda del centro in cui è venerato è inoltre indicato come il Costantinopolitano, il Trace, il Grande, il Siriaco, in dialetto locale ‘u niuru. Figlio di ricchi proprietari di armenti, giunse in Sicilia per incarico di un papa romano durante la diaspora dall’Oriente verso l’Italia meridionale di monaci ed eremiti verificatisi tra VII e VIII sec. A Laurito, a testimonianza dell’antichità del culto, è sita una chiesa intitolata al santo, che risale al secolo XII, contenente affreschi d’influenza orientale del 1450 e statue di santi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *