Successo per la 1a edizione del Presepe Vivente a Romagnano al Monte

Romagnano al Monte, ultimo lembo della Provincia di Salerno che si affaccia in Basilicata, è un simpatico, accogliente e pittoresco Borgo.

Dopo il terribile sisma del 1980, il paese fu abbandonato per essere ricostruito a qualche chilometro, conservando però una istantanea del terribile evento.

Il centro antico, recentemente messo in sicurezza, negli anni è stato già location di varie produzioni cinematografiche importanti per la suggestività dei suoi vicoli, nella la serata del 26 dicembre, è stato rivissuto grazie all’impegno di un gruppo di volenterosi giovani romagnanesi che hanno voluto organizzare la prima edizione del Presepe Vivente.

Gli organizzatori, fortemente motivati, hanno messo su l’evento con pochissimi mezzi e senza supporti economici, col sostegno della associazione culturale Bottega San Lazzaro di Salerno, dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità di Romagnano; la manifestazione ha avuto un grande successo, ben oltre le loro aspettative, grazie alle 500 presenze di visitatori giunti anche dei paesi limitrofi per partecipare all’evento.

50 figuranti locali hanno animato l’antico Borgo con l’intento di iniziare un concreto recupero in un’ottica di offerta turistica, non solo limitata a Romagnano al Monte, ma nell’idea globale turistica di un territorio che ha grandi eccellenze paesaggistiche, archeologiche, artistiche, storiche ed enogastronomiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *