LA CAMPANIA CROLLA PER COLPA DELLA REGIONE A GUIDA PD, MA IL RESPONSABILE SAREBBE COSTA.

Mentre siamo a Padula, nelle nostre aree interne col ministro Sergio Costa per promuovere le Zone Economiche Ambientali, il Partito Democratico non perde una buona occasione per tacere. Ad intervenire è il consigliere regionale Michele Cammarano. A mezzo stampa i sindaci “amici” del PD e il vicepresidente Bonavitacola, rimproverano al ministro Costa di non visitare le popolazioni campane colpite dal maltempo. Peccato che i primi responsabili dei disastri di queste settimane, come denunciato anche dalla Corte dei Conti, siano la Regione Campania in primis e gli enti locali a seguire, incapaci di spendere milioni di euro disponibili da mesi se non da anni per il dissesto idrogeologico. Se molti cittadini campani in questi giorni vivono situazioni di disagio a causa del maltempo e se il turismo della costiera amalfitana è in ginocchio causa frane e smottamenti, invece di invocare le passerelle da prima repubblica, i sindaci si mettessero al lavoro per cantierare progetti finanziati da anni ma ancora al palo. Chiedere altri fondi a Roma per scaricare le proprie responsabilitĂ  dopo non aver speso quelli disponibili è un atteggiamento politico surreale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.