Stalking alla consigliera comunale: legale indagato

Si è tenuta l’udienza preliminare per l’avvocato ebolitano accusato di stalking ad una consigliera comunale. La vicenda risale al 2015  quando la donna cominciò la ricostruzione della propria abitazione, confinante con quella del legale. L’avvocato chiese un sopralluogo alla polizia municipale. Ma i vigili, recatisi nel quartiere ebolitano, constatarono che era tutto in regola. L’avvocato, però, non si arrese e decise di effettuare un ulteriore esposto per invasione e danneggiamento di terreno altrui. Poiché le prime azioni legali si erano risolte con l’archiviazione, non essendo stati ravvisati estremi di reato, l’avvocato continuò a chiedere ispezioni e controlli. Richieste che, però, per il pm salernitano Roberto Penna, configurerebbero delle persecuzioni del legale nei confronti della sua vicina di casa, impegnata in politica con un seggio in consiglio comunale.

Ludovico D’Alessandro – comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *