Asl Salerno, finiti i fondi; bambini disabili restano senza cure. Arenare (Sinlai – Incancellabili)

Non si può permettere che ciò avvenga, pronti a scendere in piazza”.
A denunciare il nuovo blocco delle prestazioni per i minori con gravi disabilità è la casa di cura “Villa dei Fiori” di Nocera Inferiore, che evidenzia come ad oggi siano ben diciassette le strutture accreditate che hanno terminato il budget messo loro a disposizione. Bimbi disabili, le cure restano negate 10 dicembre 2019. I vertici dell’Asl sono già al lavoro per ottenere un aumento dei tetti di spesa promesso dalla Regione Campania di cui, almeno finora, non vi è traccia. Sulla questione interviene Valerio Arenare, Segretario Nazionale Sindacato Sinlai e Responsabile APS Incancellabili:” L’ASL di Salerno ha un badget inferiore alla media della Campania per quanto riguarda la riabilitazione. Non è possibile lasciare circa 200 bambini senza riabilitazione. Chiediamo alla Regione Campania di aumentare immediatamente il badget così come precedentemente promesso e rivedere la media di spesa procapite per l’ASL Salernitana. Come sindacato e come Associazione di promozione sociale siamo pronti a scendere in piazza e chiederemo a tutte le associazioni e ai cittadini Salernitani di fare lo stesso; non possiamo abbandonare i bambini disabili e le loro famiglie. Difendere i loro diritti è un dovere di ogni cittadino Italiano!”

Ludovico D’Alessandro – comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.