“Il mare e te…”, la poesia di Anella Manzolillo: l’amore e l’infinito

Cos’è per voi l’amore? Se anche voi avete amato o amate qualcuno come il mare, perché non scrivete tra i commenti un pensiero a riguardo?

“Il mare e te: le cose che ho più amato
L’uno caldo e calmo
L’altro freddo ed agitato
Ma entrambi avete tenuto tra le mani il mio palmo

Mentre vedevo il mare arretrare
Mi sono voltata
E non ti ho trovato più la mia mano cercare
Allora sulla fredda sabbia sono caduta

Ricordo del tuo sapore le lacrime
Mentre di te baciavo il volto imbronciato
Tentavo di farti sorridere in rime
Sentendo poi sulle mie labbra in un sorriso essersi trasformato

Chissà se quelle lacrime ora sono qui nel mare
L’unico che ancora io non abbia smesso di amare
Intanto però ho smesso di voltarmi
E con fatica sto continuando a cercarmi”.
(Anella Manzolillo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *