Vittima di usura, imprenditore cilentano accede a Fondo Nazionale Antiusura

Stamane, in Prefettura, un imprenditore cilentano assistito da Sos Impresa Salerno ha sottoscritto il contratto di mutuo a tasso zero quale rimborso degli interessi usurai pagati negli anni agli aguzzini che, alcuni anni fa, scelse, con coraggio, di denunciare. Il prestito che lo Stato accorda a chi denuncia, servirà a Mario (il nome è di fantasia per proteggere il suo anonimato) per acquistare attrezzature e rilanciare la sua azienda messa in ginocchio dagli usurai. “È un risultato importante – spiega l’avv. Tommaso Battaglini, presidente di Sos Impresa Salerno – che conferma la tesi che portiamo avanti dal primo giorno della nostra costituzione: denunciare conviene poiché solo attraverso la denuncia ed il conseguente accertamento del reato la vittima può accedere ai benefici previsti dalla legge ed al Fondo di solidarietà com’è accaduto, stamane, per l’imprenditore cilentano. Mario, che si è liberato dalla morsa dell’usura quando decise a suo tempo di denunciare i suoi aguzzini, oggi, grazie al prestito concesso dallo Stato, ritrova in concreto il modo di rialzarsi e restituire alla sua azienda il valore che aveva perso.
Gli strozzini di Mario sono stati processati e condannati, con sentenza passato in giudicato”.
L’associazione SOS Impresa Salerno, oltre ad essere impegnata in attività di prevenzione e informazione sul territorio, svolge una funzione di contrasto ai reati di usura ed estorsione mediante la sua costituzione di parte civile nel processo penale.
Attraverso l’esercizio dell’azione civile nei processi che abbiano ad oggetto tali reati, Sos Impresa Salerno tutela il proprio scopo sociale, che è quello di assistere e dare solidarietà alle vittime anche nella fase cruciale dell’iter procedimentale, che è quella del dibattimento, destinata all’accertamento dei fatti contestati.
Sos Impresa Salerno, nel frattempo, continua ad essere occupata anche su altri fronti, con la programmazione di diversi progetti sui temi del sovra indebitamento, dell’usura e dell’estorsione con il coinvolgimento di Università, enti pubblici, privati e forze dell’ordine.
Con quest’ultime abbiamo stretto un patto di fiducia e collaborazione, perché l’amico giusto è lo Stato.

Il numero verde nazionale per contattare l’associazione è 800900767

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *