VIDEO. Longevità dei cilentani. 100 studiosi a confronto. Svelato il segreto di lunga vita

Oltre 100 scienziati arrivati a Cuccaro Vetere per un summit internazionale sulla longevità e su nuovi modelli di medicina. Sono arrivati dagli Stati Uniti, dalla Germania, dalla Corea, ma anche dalla Russia, dal Giappone e dal Libano. La loro missione è preservare le abitudini degli anziani del Cilento. “Un modello di vita  – spiega il professore Salvatore Di Somma, direttore della scuola di specializzazione in Medicina d’emergenza alla Sapienza di Roma – che rischia di scomparire,  sempre più messo in pericolo da cattive abitudini alimentari e da nuovi stili di vita”. Nell’occasione sono stati presentati anche i primi risultati del progetto Ciao che vede uno scambio di informazioni tra il Cilento e la Svezia.  Svelato il segreto della longevità dei cilentani. Sta tutto in una proiteina che fa  vivere più a lungo e più sani. “Il nostro obiettivo – ha spiegato Aldo Luongo, sindaco di Cuccaro –  è difendere e sostenere lo stile di vita dei nostri nonni e per fare ciò è necessario sostenere le aziende agricole, i prodotti a chilometro zero, le imprese locali. E poi è necessario custodire i valori di un tempo e farli conoscere alle nuove generazioni”.  Il lavoro è collegato tra l’altro al Progetto di Ricerca Scientifica C.I.A.O. sullo studio della longevità nel Cilento – che vede coinvolte le Università di San Diego in California, la Sapienza di Roma e Lund di Malmoe in Svezia. “Il nostro Cilento – ha spiegato Pietro Forte, presidente del Gal Casacastra – è da anni al centro di importanti studi internazionali e soprattutto in America vogliono capire perché nel Cilento si vive a lungo. Vivere bene significa anche una importante diminuzione dei costi sanitari”. E non a caso a Cuccaro si parlerà anche di sanità. “Il nostro obiettivo – ha anticipato il sindaco Luongo – è delineare una proposta per una riorganizzazione sanitaria nelle aree interne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *