NEONATO TROVATO MORTO IN VALIGIA, INDAGATA LA MADRE

È indagata per omicidio la 30enne di
origini moldave, che ha occultato, dopo il parto, il corpo di suo
figlio in una valigia in una abitazione a Vallo della Lucania, nel
salernitano. L’autopsia eseguita oggi pomeriggio, all’ospedale «San
Luca», dal medico legale Adamo Maiese, incaricato dalla Procura della
Repubblica di Vallo della Lucania ( Salerno), ha fatto emergere, tra le
cause della morte del neonato, lo schiacciamento del cranio con
conseguenti lesioni alle ossa.

Dopo l’autopsia la donna è stata iscritta sul registro degli indagati
dal pm Paolo Itri con l’accusa di omicidio. Per ora non ci sarebbero
provvedimenti. La 30enne è ricoverata in ospedale a Vallo della
Lucania dopo una emorragia provocata proprio dal parto.   Era stata
proprio la donna a chiamare i soccorsi dopo aver partorito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.