A Gioi si Inaugura il Museo Interattivo nel Convento di San Francesco e si parla degli Itinerari dei monaci Italo- Greci

Il patrimonio storico e archeologico del Cilento come motore dello sviluppo locale

Nel suggestivo scenario del convento di San Francesco a Gioi si terrà martedì 20 agosto dalle 16:30 un incontro dedicato agli Itinerari dei monaci Italo- Greci. L’iniziativa è promossa dalla fondazione MIDA e dall’Amministrazione Comunale di Gioi e da seguito al Protocollo d’Intesa “I luoghi del silenzio. Itinerari del monachesimo italo-greco in Campania, Basilicata e Calabria”. Il progetto è nato dalla forte volontà dell’assessore al Turismo della Regione Campania, Corrado Matera e dalla Fondazione MIDA. Il protocollo fu firmato dall’ex sindaco di Gioi Andrea Salati e altri sindaci delle regioni coinvolte, in occasione dell’inaugurazione della Mostra documentaria “Nelle Terre dei Principi. Comunità e monaci italogreci nel Principato Longobardo di Salerno”, avvenuta a Pertosa, presso l’Auditorium della Fondazione MIDA, il 27 ottobre 2018.

Il convegno rappresenta un momento operativo in quanto si discuterà dei temi principali del Protocollo d’Intesa: potenziamento dell’offerta del turismo storico-culturale e religioso; conoscenza, tutela, valorizzazione e divulgazione del patrimonio riconducibile al fenomeno del monachesimo italo-greco, senza tralasciare gli aspetti naturalistici, ambientali, agroalimentari e ricettivi in cui questo patrimonio si colloca.

Al termine del Convegno è prevista l’inaugurazione del MIG (Museo Interattivo di Gioi), situato negli spazi del Convento di San Francesco, realizzato nel 2011 dall’amministrazione guidata da Andrea Salati, attraverso i fondi PSR 2007-2013 mis. 313.

Il MIG, offre l’occasione per scoprire, attraverso video e ricostruzioni digitali, la storia del borgo e delle strutture che ne costituiscono le testimonianze archeologiche, architettoniche ed artistiche. L’attuale Amministrazione, convinta delle potenzialità culturali e turistiche rivestite dal MIG e dal complesso monumentale in cui si colloca, sta mettendo in atto un’attenta strategia di valorizzazione e di fruibilità dell’intero contesto comunale da condividere con i territori contermini nell’ambito di progettazioni comuni, e in ambito interregionale conferendo maggiore forza ai Protocolli d’Intesa come quello proposto dall’assessore Matera e dalla Fondazione MIDA. Nel corso dell’evento saranno proiettati anche Proiezione documentario Il MIG. Gioi Il borgo e il percorso delle mura regia di regia Luigi Scarpa e dello spot realizzato da Simona Infante. A chiudere la serata la performance di Rosanna Salati, musicista e archeologa che presenterà “Mithraism” e “Dionysos”.

Il Convento di San Francesco torna ad essere un sito vivo e attivo   aperto alle visite non solo dei residenti ma dei tanti turisti che stanno scoprendo il Cilento “che non ti aspetti”. Le visite sono tutte gratuite e gestite dai volontari del servizio civile. É possibile prenotare chiamando il numero 0974/991026 .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *