Castelnuovo, Carleo alla minoranza: noi responsabili !

Mercoledì 14 agosto 2019 a Castelnuovo Cilento si è tenuto il consiglio comunale per la trattazione del rendiconto di gestione per lesercizio 2018, approvato allunanimità dalla maggioranza consiliare.

Estato un consiglio importante, che ha evidenziato ancora di più la netta differenza e la divisione tra maggioranza e minoranza. In merito questo l’intervento del capogruppo di maggioranza Carmine Carleo: 

“In qualità di capogruppo di maggioranza, non posso esimermi dal far rilevare, con quanta superficialità vengano affrontate le problematicherelative al nostro comune dal gruppo di minoranza.

Innanzi tutto, nella fase antecedente al consiglio comunale, i componenti dellopposizione, hanno tentato, con una comunicazione mediatica fondata su false notizie, di convincere qualcuno dei componenti della maggioranza a non votare il predetto rendiconto.

E, successivamente, si sono presentati nellaula consiliare a leggere unaletterina, scritta probabilmente da qualcun altro, per poi abbandonare la seduta, senza affrontare la discussione, senza dialogare, ne confrontarsi.

E così finora nei precedenti consigli comunali.

Mi chiedo: perchè gli viene così difficile?

Se questo è il loro modo di interpretare lattività amministrativa, mi dispiace ma a noi non ci appartiene, noi siamo presenti e rimaniamo seduti in consiglio comunale perché è quella la sede naturale del dibattito e dellazione politica.

Alzarsi e andare via, non votare questo rendiconto di gestione, avrebbe significato portare lente in una fase di stallo completo e creato un grave danno al nostro territorio, quindi ai cittadini, che non lo meritano.

I componenti dellattuale maggioranza come già dimostrato, prenderanno sempre tutte le decisioni con responsabilità, per questo saremo presenti in consiglio comunale a discutere delle problematiche, da quelle che possono sembrare meno importanti a quelle più importanti e, ad esprimere il nostro voto, che sarà sempre frutto di discussione e confronto, quel confronto che poi ci porterà sicuramente ad un accordo, perché noi i problemi o, semplicemente gli argomenti, li affrontiamo e li risolviamo, con la serietà che meritano i cittadini che rappresentiamo. Sono altri che se ne vanno.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *