Due cilentani tra i neo magistrati italiani

Due cilentani nella graduatoria nazionale del concorso per magistrato ordinario. Un prestigioso traguardo per Giuseppe Barbato e Maria Teresa Pesca. Il primo, originario di Stio, è arrivato secondo in tutta Italia su oltre 14200 partecipanti. Meritevole posizione anche per l’altra cilentana, Maria Teresa Pesca di Vallo della Lucania.

Per entrambi un importante risultato considerato il numero di iscritti ad un concorso che assegnava soltanto 320 posti, circa un quinto rispetto alle domande pervenute.

Dopo le prove scritte solamente 347 sono stati ammessi agli orali, in seguito ai quali si sono registrati 30 bocciati, 66 rinunciatari e 251 vincitori. La graduatoria definitiva è stata approvata ieri dal Consiglio Superiore della Magistratura e permetterà ai due giovani cilentani di pregiarsi del titolo di magistrato e presto di iniziare ad esercitare questo ruolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare le caratteristiche del sito e la tua esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o se non desideri accettare i cookie quando utilizzi questo sito web, visita la nostra pagina  Informativa globale sull’utilizzo dei cookie e tecnologie simili.