La tragedia di Pellare, perde la vita Silvio Gentile

Tragedia a Pellare nel comune di Moio della Civitella. Un uomo di 70 anni, Silvio Gentile originario del napoletano, ha perso la vita precipitando dal quarto piano di una abitazione. La tragedia è accaduta nel primo pomeriggio di ieri,  intorno alla 16. L’uomo era a casa della sorella sposata nel comune cilentano, era intento ad eseguire dei lavori sul tetto quando è caduto da un’altezza di circa quindici metri. Per lui purtroppo non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo per le gravi ferite riportate nel violento impatto con il suolo. La tragedia sotto gli occhi impotenti dei familiari. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente mortale il 70enne era su una scala  stava eseguendo dei lavori di manutenzione sul tetto della casa, era insieme al cognato e insieme stavano sistemando delle strutture in plastica. La scala si sarebbe mossa è l’uomo avrebbe  perso l’equilibrio precipitando nel vuoto.  La tragedia è avvenuta in un’abitazione nei pressi di Piazza Santa Caterina, quindi a pochi passi dal centro cittadino dove l’uomo si trovava per una visita alla sorella. Inutili i soccorsi. Sul posto sono giunti i Carabinieri della stazione di Vallo della Lucania diretta dal maresciallo Salvatore Sergi e della compagnia diretti dal Capitano Annarita D’Ambrosio insediatasi da un paio di giorni. I militari hanno avviato le indagini di rito per capire l’esatta dinamica dell’incidente. Non ci sarebbero dubbi. É stata una tragedia costata la vita allo sfortunato 70enne. Sul posto anche il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania e l’ambulanza del 118. I sanitari non hanno potuto far altro che costatarne l’avvenuto decesso. Una tragedia immane che ha sconvolto la tranquillità del piccolo centro Cilentano. Improvvisamente la serenità di un pomeriggio di luglio dell’estate Cilentana è stata stravolta dal dolore immane che ha colpito la famiglia Gentile. Un dolore che ha inevitabilmente colpito tutta la comunità locale dove il 70enne era conosciuto ed apprezzato da tutti. Era solito infatti raggiungere il Cilento per far visita alla sorella sposata da anni nella frazione di Moio della Civitella. A nome dell’intera comunità è arrivata la vicinanza del primo cittadino Enrico Gnarra “siamo sconvolti – dice – una tragedia immane. Ci uniamo al dolore della famiglia”. Silvio Gentile era pensionato e non appena poteva si univa alla sorella soprattutto nel periodo estivo trascorreva qualche giorno a Pellare. Ieri pomeriggio con il cognato avevano deciso di eseguire i lavori sul tetto ma la giornata si è conclusa in maniera tragica. Sconvolto il cognato che ha visto il 70enne precipitate nel vuoto davanti ai proprio occhio non riuscendo a fare nulla per salvarlo. Distrutta dal dolore la sorella. La salma già in serata è stata liberata e restituita ai familiari. Sarà trasferita a Napoli dove la famiglia sta organizzando i funerali per l’ultimo saluto al 70enne . 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *