Cresce l’attesa a Palinuro per la svelatura della statua bronzea del nocchiero. Oggi il convegno sul mito virgiliano

Cresce l’attesa per la svelatura della statua bronzea del mitico nocchiero di enea, Palinuro, nella perla del cilento che da tempo immemore ne conserva il nome e la memoria. Ha già fatto il suo ingresso alle prime luci dell’alba, “l’aurora dalle dita di rosa”, come scriverebbero Virgilio e i maggiori scrittori dell’antichità, nel porto della splendida cittadina costiera, la Nave Scuola Palinuro, previsto nei giorni scorsi, ma rimandato a causa di problemi tecnici dovuti al maltempo che ha raggiunto la Campania. Il gioiello della marina militare resterà a palinuro fino a Sabato 13.

Confermato comunque il programma degli appuntamenti che prevede visite a bordo dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 18, con possibilità anche di visitare la mostra dedicata a Leonardo Da Vinci.

Parte dell’equipaggio della Nave Scuola Palinuro (a partire dal capitano Andrea Di Natale) sabato sarà presente anche all’importante cerimonia di svelatura della statua di Palinuro, che verrà posizionata all’ingresso della celebre frazione costiera del Comune di Centola.

Quest’oggi, alle 17, è previsto un convegno, presso ex casa canadese, sul mito di palinuro, durante il quale interverranno figure importanti, come Enrico Maria Ariemma, ricercatore dell’università di salerno, mauro lasagna, segretario all’accademia nazionale virgiliana e anche il senatore Franco Castiello, presidente della fondazione grande lucania, che ha patrocinato l’iniziativa pregiata. Alle 22 il conservatorio goitre di vallo della lucania terrà un concerto lirico a cui seguirà, in piazza virgilio, Il cavallo di troia, spettacolo curato dalla pro loco di laurito. La serata, intrisa di eventi, si concluderà con la musica di dj pablo. Sabato 13 luglio avverrà la svelatura della statua di palinuro, opera dello scultore emanuele stifano, alla presenza della fanfara dell’aeronautica militare e numerose autorità statali dal ministero della difesa e dell’interno. All’incirca alle 12, a seguito dell’intervento del senatore castiello, la statua di palinuro sarà svelata dinanzi agli occhi dei turisti e dei residenti, i cui avi hanno popolato le spiagge dove il nocchiero, tramite Virgilio, agonizzando disse: “Ora mi tengono le onde e i venti mi volgono alla costa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *