Moio, Piantagione di droga scoperta dai carabinieri del Parco

La Stazione Carabinieri “Parco” di Vallo della Lucania ha deferito in stato di libertà un giovane di Moio della Civitella(SA), grazie alle investigazioni coordinate dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania(SA), perchè responsabile di coltivazione illecita di una congrua quantità di piante appartenenti alla famiglia delle “cannabinaceae” del genere cannabis sativa varietà indica, dalle quali si ricava la sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, in agro di Moio della Civitella(SA).

Grazie alla complessa attività di indagine condotta dal Comandante della Stazione Carabinieri “Parco” di Vallo della Lucana, coadiuvato dal personale della predetta Stazione e da personale del Reparto Carabinieri Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, le piante di cannabis venivano assicurate alla giustizia ed il responsabile veniva indagato ai sensi del D.P.R. 309/1990.

Quanto svolto dai Carabinieri Forestali rientra tra le specifiche funzioni di prevenzione e repressione delle frodi in danno della qualità delle produzioni agroalimentari esercitate dal Comando Unità Forestali, Ambientali ed Agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri, nel caso particolare, previste dalla L. 242/2016 volta al sostegno ed alla promozione della coltivazione e della filiera di alcune varietà di cannabis sativa, quale coltura in grado di contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale in agricoltura, alla riduzione del consumo dei suoli e della desertificazione, e alla perdita di biodiversità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *