Enzo Crivella e Silvia Chirico, le eccellenze cilentane a Parigi

A Parigi è il giorno di Enzo Crivella. Al suo fianco tra i fornitori Silvia Chirico della Tenuta Chirico. Il gelatiere di Sapri, da tutti conosciuto come “il leone”, per via della sua folta capigliatura e della contagiosa vitalità, rappresenterà in questi giorni l’Italia  presso la sede dell’UNESCO a Parigi, dove si terrà la 31^ sessione del Consiglio di coordinamento internazionale del Programma MAB Uomo e Biosfera.

Il maestro gelatiere – da più parti considerato tra i migliori a livello internazionale nel suo settore e nominato nel 2018 ambasciatore della Dieta Mediterranea nel mondo – farà parte insieme allo chef Massimo Spigaroli e l’affinatore di formaggi Renato Brancaleoni della delegazione che accompagnerà il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa nell’importante meeting.
Il MAB è uno dei cinque programmi dell’UNESCO nel quadro delle scienze esatte e naturali: formalmente istituito nel 1971, mira a creare una base scientifica per promuovere un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile a livello globale.
Crivella è stato selezionato grazie alla sua straordinaria capacità di coniugare territorio e qualità in un prodotto semplice ed antichissimo, icona della gastronomia italiana: il gelato artigianale. Nel suo viaggio a Parigi, non a caso, è accompagnato da chi da tempo fornisce il latte di bufala e la ricotta per i suoi gelati, Silvia Chirico del Caseificio Chirico di Ascea, un’altra straordinaria eccellenza cilentana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *