Tosap aumentata, niente ambulanti alla tradizionale fiera di Villammare

L’aumento, deciso dall’amministrazione comunale di Vibonati, della tassa di occupazione di suolo pubblico (Tosap) a 2,50 euro a metro quadro per ambulante ha scatenato le proteste sia dell’associazione ANA Campania, che aveva già minacciato di non aprire oggi le bancarelle a Villammare in occasione della tradizionale fiera della festa di Maria SS di Portosalvo, che quelle dei tanti residenti e villeggianti i quali hanno affollato il borgo marinaro in questa prima fine di settimana di giugno.
Detto, fatto. Stamani solo pochi ambulanti, per lo più extracomunitari, hanno aperto e diversi automezzi di mercatari sono rimasti parcheggiati e chiusi ai bordi delle strade comunali in cui si sarebbe dovuta svolgere la fiera.
In un post su Facebook, il Comitato Festa di Villammare precisa che il mancato svolgimento della fiera che si svolge da più di un secolo “non è attribuibile al comitato festa, ignaro delle decisioni attuate dall’amministrazione comunale per quanto concerne la Tosap”.
Rabbia e malcontento tra la gente per una decisione che in tanti definiscono “inspiegabile”, “vergognosa” e “dannosa per il commercio ed il turismo”.

(la foto in evidenza è tratta dalla pagina FB del Comitato Festa Villammare)

Vito Sansone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *