VIDEO. Novi Velia rivolta per il Sacro Monte. Don Carmine poco generoso!

Sindaco e amministrazione cercano dialogo per consentire la riapertura della strada per il Monte Gelbison. I tempi stringono. Il 26 maggio, infatti, è prevista l’apertura del santuario, rito che si ripeterà – stando così le cose – ma sarà necessario raggiungerlo a piedi con le dovute cautele.

Sabato sera nell’aula consiliare si è tenuta una riunione per discutere della questione. Alla Comunità Montana Gelbison e Cervati è stato affidato il compito di ripulire l’arteria, poi spetterà ai tecnici esprimersi sulla possibilità di riaprirla. Insomma se la strada è sicura potrà essere transitabile, in caso contrario resterà chiusa. In quest’ultima ipotesi si potrebbe anche utilizzare il vecchio percorso, un sentiero già risistemato, ma comunque non accessibile a chiunque.

Tra i cittadini e i fedeli c’è preoccupazione. L’ipotesi di non riaprire il Santuario sembra scongiurata ma le limitazioni rischiano comunque di impedire a molti di partecipare alle celebrazioni. Il sindaco di Novi Velia, Adriano De Vita, ha però chiarito: la sicurezza prima di tutto.

Un pensiero riguardo “VIDEO. Novi Velia rivolta per il Sacro Monte. Don Carmine poco generoso!

  • 21 Maggio 2019 in 08:33
    Permalink

    ho ascoltato con attenzione le accuse assurde che i novesi,e spero non tutti,hanno rivolto al rettore del santuario del monte.ma hanno dimenticato com’era il santuario prima che don carmine se ne prendesse cura? un ammasso di macerie,una strada dissestata che fu costruita e asfaltata grazie all’impegno e alle conoscenze che questo prete aveva e coltivava.io vado al monte da più di quaranta anni e l’ho visto trasformarsi e migliorare proprio grazie all’impegno di chi lo gestisce.ora vi sentite tutti padroni e signori senza aver fatto nessun sacrificio ,questo è il ringraziamento.VERGOGNATEVI

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *